La donna dell’anno 2004

dicembre 1, 2004 in Attualità da Adriana Cesarò

E’ attesissima la cerimonia di consegna del Premio Internazionale “La Donna dell’anno” 2004. Venerdì 3 dicembre, presso il Salone Paradiso del Grand Hotel Billia di Saint-Vincent, si svolgerà la settima edizione del Premio Internazionale, promosso dal Consiglio regionale della Valle d’Aosta in collaborazione con la Fondazione CRT di Torino, la Rai, sede regionale per la Valle d’Aosta, il Soroptimist International Club Valle d’Aosta e il Casino de la Vallée. La manifestazione sarà condotta dal bravo Massimo Giletti, con la partecipazione della giornalista e conduttrice Rai Tiziana Ferrario. Durante la serata, si esibiranno la giovane cantante aostana Tulipe e il Coro “Les enfants du Grand Paradis”. La Giuria decreterà la donna vincitrice che riceverà i 20.000 euro previsti dal regolamento. La Donna dell’anno 2004 sarà scelta tra l’uzbeka Tamara Chicunova, l’indiana Corinne Kumar, l’afghana Joya Malalai e la tibetana Ngawang Sangdrol. Le finaliste, sono state scelte, tra le trentatré candidature proposte dai vari organismi nazionali ed internazionali, sul tema “Diritti umani senza frontiere”.

Presidente della Giuria la Principessa Maria Gabriella di Savoia. Componenti della Giuria: Presidente Ego Perron (Consiglio regionale della Valle d’Aosta), Prof.ssa Teresa Charles (Assessore all’Istruzione e Cultura Regione Valle d’Aosta), Prof.ssa Dina Squarzino (Consigliere regionale della Valle d’Aosta), Dott.ssa Adriana Viérin (Consigliere regionale della Valle d’Aosta), Prof.ssa Tina Anselmi (Già Ministro della Repubblica), Dott.ssa Angela Buttiglione (Direttore TGR RAI), Dott.ssa Franca Zambonini (Giornalista di “Famiglia Cristiana”), Dott.ssa Beatrice Rangoni Macchiavelli (Consigliere C.N.E.L. Presidenza Movimento Europeo Internazionale), Prof. Andrea Comba (Presidente Fondazione C.R.T.), Dott.ssa Paola Varda (Presidente Soroptimist Club Valle d’Aosta), Baronessa Teresa Cordopatri dei Capece (Finalista edizione 1998), Dott.ssa Chiara Castellani (Donna dell’anno 2001), Dott.ssa Barbara Hofmann (Donna dell’anno 2002), Dott.ssa Marilena Pesaresi (Donna dell’anno 2003). Prima edizione, nel 1998, diciotto i personaggi femminili che sono stati riconosciuti per le loro storie di vita. Tra questi ci sono la curda Leyla Zana – Donna dell’anno 1998 -, e le italiane Maria Maniscalco (Sindaco di San Giuseppe Jato) che ha vinto nel 1999; Francesca Zuccari, che si è aggiudicata il riconoscimento nel 2000, Chiara Castellani, vincitrice nel 2001; la svizzera Barbara Hofmann premiata nel 2002 e Marilena Pesaresi, vincitrice edizione del 2003.

di Adriana Cesarò