HMA-eyes-on

ottobre 1, 2005 in Spettacoli da Cinzia Modena

Casa HMA. L’Hiroshima Mon Amour è paragonabile ad una casa-villa situata in Torino, poco decentrata, in un’area tranquilla. Una villa a due piani con taverna, cortile e giardino. Ampia possibilità di parcheggio. I proprietari si adoperano per metter a loro agio tutti coloro che varcano il cancello dell’abitazione. Sdraio bianche sul verde prato, tavolini, sedie ed un bar nel cortile, una taverna ampia semplice ed accogliente, un salone enorme con un palco in pianta stabile. Una frequentazione giovane. Giovane nell’animo. Le età sono le più disparate. Gli under 27 si trovano quasi sempre all’HMA-casa, come se fosse un punto di ritrovo, ma è anche vero che quando si oltrepassa il cancello si possono trovare adolescenti o under-40 o “penne bianche”. I concerti che i proprietari di questa villa organizzano ed ospitano, orientano la concentrazione verso un “target” circoscritto pur variabile di volta in volta. Le contaminazioni non mancano: chi vuole aprire gli orizzonti o confrontarsi con culture differenti è ben accetto, qui.

Ci sono posti che hanno orientamenti musicali specifici. Non è il caso dell’HMA.

A fine settembre hanno suonato gli ARAUKANIA KUINTET, un gruppo Cubano-cileno che ha presentato un tributo a due grandi nomi della musica cilena e patrimonio per tutta l’America del Sud, Violeta Parra e Victor

Jara. I Los Tres, band che macina concerti da anni e che sta per incidere il loro primo album.

HMA è musica torinese, piemontese, sperimentale, musica culto, di largo consumo… Negli ultimi due anni han “calpestato” il palco Paola Turci, Starsailor, Cristina Donà, Almamegretta Casino Royale, Paolini ed i Mercanti di Liquore. Tanti altri nomi sono i nomi da agiungere e che rappresentano il rock in tutte le sue sfumature, impegnato, acustico, aggressivo e così via.

Le locandine appese promettono un ottobre ricco di fibrillazione ed emozioni all’Hma. Diamo una breve lettura al programma di ottobre.

Sabato, 1 ottobre, di scena i FRATELLI SBERLICCHIO (hyperpop)

Concerto centrato sulla presentazione del caso estivo di Cantieri su Torino, remake dei Cieli subsonici. Una loro chicca è Tutti i miei sbagli incrociato con i Pooh. Il loro sito è www.fratellisberlicchio.it.

Giovedì, 6 ottobre, GIORGIO LI CALZI (nu-.jazz)

Giorgio Li Calzi è un grande musicista torinese oltre che compositore. Il suo strumento è la tromba. Ha una vena nomade che lo porta spesso a frequentare situazioni lontane dall’amato jazz di provenienza. Ila frequentazione di ambienti innovativi lo porta a incroci vari e a volte “pericolosi” come la sonorizzazione di Aleksandr Nevskiydi Eisenstein. Per chi volesse approfondirne un po’ la conoscenza: www.giorgiolicalzi.com

Venerdì, 7 ottobre, THE HORMONAUTS (indie rock)

Ritmo ad oltranza, un trio capace di trascinare il suo pubblico in un divertimento pieno all’insegna del rock’a billy. www.thehormonauts.com

Sabato 8 ottobre sarebbero stati di scena i GABIN (dance) : data annullata.

Giovedì 13 ottobre, THE YOUNG GODS (electronica, dada)

Questa band ha una grande storia alle proprie spalle e 20 anni di attività. Vengono dalla Svizzera e portani in giro per il mondo un carico di furore industriale ed elettronico. E’ un gruppo che ha avuto tra gli altri il merito di raccogliere le suggestioni fortemente antiborghesi europee. www.younggods.com

Venerdì, 14 ottobre, LINEA 77 (indie rock)

Band torinese. Un nuovo loro album in arrivo. L’HMA è una tappa della loro tournée. www.linea77.com

Sabato, 15 ottobre, MELODY CLUB (elettro)

Band svedese e danzereccia. L aloro musica riflette la tendenza nordica di portare il pop a livelli tali da essere un linguaggio nuovo: hyperpop. www.melodyclub.com

Martedì, 18 ottobre, TEENAGE FANCLUB (indierock)

Dalla Scozia, approda una indie band. Per la prima volta in Italia, questi ragazzi di Glasgow presentano il nuovo album. www.teenagefanclub.com

Giovedì, 20 ottobre, OFFLAGA DISCO PAX (indie)

Dall’emilia profonda, dalla lezione dei CCCP, arriva un piccolo e prezioso urlo di “socialismo tascabile”.

www.offlagadiscopax.it

Venerdì, 21 ottobre, SUD SOUND SYSTEM (reaggae, ragga)

Una miscela di note ritmi del nostro sud italia e di sonorità caraibiche. Il salento a Torino. www.sudsoundsystem.com

Sabato, 22 ottobre, MEG

Un album di quallità ed apprezzato dalla critica, quello di Meg. Un’artista che si è evoluta nel tempo e concerto con ospiti torinesi. www.m-e-g.it

Mercoledì, 26 ottobre, CLUESO & BAND (rap, HipHop)

Band tedesca, in città per un concerto e workshop aperto agli interessati. Occhio all´orario: 10 – 13 del mattino. Organizza il Goethe Insitut di Torino. www.clueso.de

Giovedì, 27 ottobre, BABA ZULA + ALEXANDER HACKE (from Maus on mars)

Un tempo l’elettronica aveva nella Germania la sua patria. Oggi, un nuova capitale si sta affacciando: Istanbul. L’esperienza dei turchi Baba Zula prodotti da Mad Professor ne è testimonianza eccellente.

In collaborazione con Goethe Institut e col progetto Onde Elettriche. www.babazula.com

ALTRI CONCERTI IN ARRIVO e CONFERMATI:

BAUSTELLE (3 novembre); MAX GAZZE´ (18 novembre); TONINO CAROTONE E ARPIONI (25

novembre); SIGUR ROS (25 novembre presso Teatro della Concordia di

Venaria); PUNKREAS (26 novembre); ROY PACI e ARETUSKA (2 dicembre);

RIASSUMENDO:

Sabato, 1 ottobre, di scena i FRATELLI SBERLICCHIO (hyperpop) 5 eur

Giovedì, 6 ottobre, GIORGIO LI CALZI (nu-.jazz) 5 eur

Venerdì, 7 ottobre, THE HORMONAUTS (indie rock) 5 eur

Sabato, 8 ottobre, GABIN (dance) : data annullata.

Giovedì, 13 ottobre, THE YOUNG GODS (electronica, dada) 10 eur

Venerdì, 14 ottobre, LINEA 77 (indie rock) 10 eur

Sabato, 15 ottobre, MELODY CLUB (elettro) free

Martedì, 18 ottobre, TEENAGE FANCLUB (indierock) 10 eur

Giovedì, 20 ottobre, OFFLAGA DISCO PAX (indie) 5 eur

Venerdì, 21 ottobre, SUD SOUND SYSTEM (reaggae, ragga) 10 eur

Sabato, 22 ottobre, MEG (8 eur)

Mercoledì, 26 ottobre, CLUESO & BAND (rap, HipHop) free

Giovedì, 27 ottobre, BABA ZULA + ALEXANDER HACKE (from Maus on mars) free

RIFERIMENTI

Hiroshima Mon Amour

Via Bossoli, 83 – 10135 Torino

Tel. 011 3175427

Fax 011 3174997

www.hiroshimamonamour.org

di cinzia modena