Four in one

marzo 1, 2002 in Spettacoli da Redazione

Un fuoriclasse della tromba, un creativo dell’improvvisazione senza confini, un contrabbassista di talento e un mito della imprevedibilità applicata alla batteria.

L’avanguardismo più interessante, l’Africa e l’Europa, l’umorismo del music theater e l’attualità di Monk.

Jazz, composizione istantanea, teatro dell’assurdo e world music.

Dave Douglas, Misha Mengelberg, Brad Jones, Han Bennink.

Quattro in uno.

Four in one.

Un concerto da non perdere, per il settimo appuntamento di Linguaggi Jazz.

Una formazione stellare che – forte dei successi ottenuti da Douglas nelle passate edizioni di Linguaggi Jazz – non mancherà di stupire e divertire, di rapire e spiazzare, regalando agli spettatori un vorticoso e funambolico “giro del mondo” del jazz.

La partenza è per le 21.15 di sabato 2 marzo, come sempre al Piccolo Regio.

FOUR IN ONE

DAVE DOUGLAS – tromba

MISHA MENGELBERG – piano

BRAD JONES – contrabbasso

HAN BENNINK – batteria

di Alessandro Oberholtzer