Torino Comics 2005

aprile 1, 2005 in Attualità da Cinzia Modena

torino comicsTorino è giunta alla X edizione del Salone Mostra Mercato del fumetto: Torino Comics. Questo appuntamento, con cadenza annuale, sarà ospitato nella struttura del Lingotto Fiere, per il secondo anno consecutivo, grazie al sempre maggior numero di persone che vi accorrono. Il 2004 aveva infatti registrato il picco massimo di affluenze da quando Torino Comics è nata. Quest’anno le iniziative sono molteplici, non ci si limita infatti ad una semplice esposizione da parte delle varie case editrici delle loro collane (seppur ghiotta occasione per conoscere editori stranieri o pubblicazioni trovabili solo in libreria ed a tiratura limitata).

In parallelo verranno approfondite tematiche diverse quali il rapporto tra cinema e fumetto od il rito del thè. Un’attenzione particolare è dedicata all’arte del fumetto, spaziando tra le tavole di autori quali JUAN GIMÉNEZ, Vittorio Giardino, Civitelli, Frezzato e passando tra le file della Bonelli Editore e della FANTASY FACTORY (Vittorio Pavesio Production), per fare solo alcuni nomi; intrecciando e confrontando le idee e la creatività dei i vincitori del PREMIO PIETRO MICCIA (per giovani autori di fumetti) e del Concorso Internazionale per Illustratori. Non mancheranno gli appuntamenti con gli autori, i momenti ludici per i cultori dei giochi di ruolo, le occasioni e gli affari nell’area mostra-mercato. Da segnalare infine due gruppi molto attivi: il Diabolik Club (uno dei più attivi fan club dell’ambiente e la cui rivista ufficiale è la “Gazzetta di Clerville”), e la 501ª Legione Italica, il più importante gruppo in costume a tema Guerre Stellari in Italia (è parte della 501st Fighting Legion, il più grande gruppo mondiale di costumi, a tema imperiale, di Star Wars; nasce per riunire gruppi di appassionati realizzatori di costumi di tipo professionale ispirati alla celebre trilogia di Guerre Stellari (prevalentemente la trilogia classica degli anni ’70 e ’80).

In questo spazio diamo spazio agli ospiti ed al legame con il cinema. Per ogni altra informazione ed approfondimento rimandiamo al sito www.torinocomics.com

torino comicsGLI AUTORI OSPITI DELLA RASSEGNA

  • Juan Giménez (Argentina, 1943):

    Giménez esordisce come fumettista all’età di sedici anni, ma professionalmente muoverà i primi passi lavorando per un’agenzia pubblicitaria, disegnando storyboards per la pubblicità. Alla fine degli anni Settanta si trasferisce in Europa e collabora con le testate italiane LancioStory e Skorpio. Ha sempre amato i tratti, l’espressività e la narrativa del mondo fantastico e ne diventa maestro indiscusso con opere come Basura, Il Quarto Potere, Leo Roa. La sua personalizzata tecnica di colorazione pittorica lo impone al centro dell’attenzione di pubblico e critica internazionale, in una carriera ascendente che lascia la sua impronta anche nel mondo del cinema. Negli ultimi anni si è dedicato a una delle più epiche e sontuose saghe fantascientifiche nella storia del fumetto: La Casta dei Metabaroni, con i testi di Alexandro Jodorowsky.

  • Vittorio Giardino (Italia, 1946):

    Abbracciata a trent’anni la professione legata al mondo del fumetto ed esordisce sulle pagine di

    Città futura. Dal 1979 comincia la sua collaborazione con la rivista Il Mago di Mondadori, dove nasce il personaggio Sam Pezzo, detective privato di tradizione hard-boiled.

    Negli anni ’80 collabora con il mensile Orient Express, pubblicando mensilmente Rapsodia ungherese, la prima storia del personaggio Max Fridman. Pubblicherà poi sui mensili Comic Art (Little Ego, Vacanze fatali), Corto Maltese (Max Fridman) e saltuariamente su L’Espresso, Il Messaggero, la Repubblica, etc. Nello stesso tempo le sue storie vengono pubblicate in diversi paesi, sia in volume che su riviste francesi, spagnole, tedesche, svedesi, greche, portoghesi, norvegesi, … e riceverà riconoscimenti e premi in numerosi festival internazionali.

    Negli anni ’90 pubblica Jonas Fink sul mensile Il Grifo. Con questa storia riceverà il premio Alfred per il miglior album straniero al festival di Angoulême in Francia e l’Harvey Award a San Diego in California.

    Lavora anche nel campo dell’illustrazione e dell’affiche, ma il suo interesse principale resta il fumetto. Oggi i suoi lavori sono regolarmente tradotti in 14 lingue e pubblicati in 18 paesi.

  • Massimiliano Frezzato (Italia, 1967)

    Ha cominciato a pubblicare i propri lavori su varie riviste a partire dal 1985. Nel 1990 realizza “Margot” scritto da Jerome Charyn per Editions Glénat. Nel 1996 inizia la pubblicazione della saga “I custodi del Maser”, che lo ha impegnato senza interruzione fino al 2005 e che lo ha reso noto tanto in Europa quanto negli Stati Uniti.

    Ne “I Custodi Del Maser”, opera ultimata nel 2005 con il sesto volume, Frezzato si è misurato con l’incessante ricerca di una perfezione portandolo a diversi stili e moduli espressivi. Il filo conduttore è sempre lo stesso: il tentativo di produrre un’arte che parla ai cinque sensi, non solo alla vista. Provando a far degli esempi, i cieli non sono solo blu, ma anche freschi, profumati, ventosi. L’erba sembra avere la fragranza del verde, oltre che il suo colore. La luce, soprattutto nel sesto volume, a essa consacrato, ha il calore del sole d’agosto, in una laguna appartata, forse in Grecia.

  • Simone Bianchi (Italia, 1972)

    Ha lavorato nel campo della musica come copertinista e concept designer per video di famosi artisti italiani, è un apprezzato pittore (la più completa raccolta delle sue tele è il volume The art of Simone Bianchi – Vittorio Pavesio Productions), e fumettista.

    Attualmente, si divide fra la trilogia di Ego Sum e Seven Knights per la DC Comics, per i testi di Grant Morrison.

  • Patrizio Evangelisti (Italia, 1969)

    E’ una delle più sorprendenti rivelazioni italiane degli ultimi anni.

    Termite Bianca è l’opera con cui ha debuttato nel mondo del fumetto, in Italia e in Francia.

  • Joseph Vig (Francia)

    Vive a Torino, dove disegna da più di dieci anni per la Sergio Bonelli editore.

    Ha lavorato sulle pagine di Mister No, l’avventuriero dell’Amazzonia e Brendon, il cavaliere di ventura di un cupo futuro postapocalittico. Per le edizioni Lo scarabeo ha illustrato I tarocchi di Avalon, un successo internazionale.

    Fumetti e Cinema

    In collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e il Multiplex Pathé, Torino Comics 2005 presenta una rassegna di proiezioni e incontri dedicati al rapporto tra il fumetto, il cinema e l’animazione.

    La rassegna è stata curata in collaborazione con l’associazione Neoneiga, è prevede un prticolare incontro serale nei locali del cinema Massimo, con la proiezione del film Satanik, alla presenza del regista Piero Vivarelli. La serata sarà aperta da una tavola rotonda che vedrà la partecipazione di Stefano Della Casa, Vittorio Giardino e Oscar Cosulich.

    Nei tre giorni di Torino Comics si susseguiranno proiezioni e incontri che investigheranno quegli spazi di contaminazione che si sono creati fra il fumetto, il cinema e l’animazione, per arrivare al videogame.

    Durante la manifestazione alcuni film saranno proiettati gratuitamente nei locali della fiera e altri al Multiplex Pathé al prezzo ridotto di 3,50 euro, presentando il biglietto di Torino Comics.

    Per tutta la durata della manifestazione (1-3 aprile), presentando il biglietto di Torino Comics sarà possibile accedere al Museo Nazionale del Cinema usufruendo del biglietto ridotto: 4,20 euro (intero 5,20 euro). Basterà presentare il biglietto di Torino Comics alla cassa.

    Conservando il biglietto del Museo Nazionale del Cinema, i visitatori di Torino Comics pagheranno il biglietto di i
    ngresso 5,00 euro anziché 7,00.

    Multiplex Pathé dall’1 al 3 aprile accorderà uno sconto di 2,00 euro a tutti i visitatori di Torino Comics 2005 (conservate il biglietto!)

    Viceversa il biglietto di un film visto al Pathé dal 25 marzo al 3 aprile varrà 2,00 euro di sconto per visitare Torino Comics 2005.

    TORINO COMICS

    1-2-3 APRILE 2005

    Lingotto Fiere, Via Nizza 280 – Torino

    Museo Nazionale del Cinema

    via Verdi, 18 – Torino

    Multiplex Pathé

    Lingotto (8 Gallery, Via Nizza 280 – Torino)

    Website: www.torinocomics.com

    di Cinzia Modena