Sanremo con le penne

marzo 7, 2006 in Medley da Simona Margarino

OCAEh, già, ci voleva un emerito festival (Sanremo, ndr) per sbatterci definitivamente in faccia che una donna, per piacere, deve essere bella, mamma e…parlare poco. Qualsiasi tentativo di collegare più a fondo neuroni, lingua e guizzi di ironia ci rende antipatiche, superbe, insopportabili. Altro che emancipazione e Vit(c)toria, amiche mie.

Ma in fondo hanno ragione loro, basta con le pretese, in fondo ci hanno dato tutti i mezzi per emergere.

Volete mostrare che non siete un’oca domestica? Cominciate col sopportare 9 mesi di gravidanza al lavoro (anziché nidificare a terra, schiamazzando come bipedi pennuti).

Volete far vedere quanto valete? Continuate col dare ragione a vostro marito per 40 anni con un silenzio d’oro (le parole di diamante vanno conservate per le richieste di alimenti).

Volete far capire che non avete una testa vuota? Finite col metter su la più imponente delle acconciature (preferibilmente senza corna, che pesano e rischiano di far crollare il cervello).

Eccoci accontentate, così. Tanto Femmine siamo, e tali rimarremo.

E se non siete convinte, rassegnatevi: gli uomini ci vogliono Ilary.

di Simona Margarino