Juventus in testa nella B

dicembre 10, 2006 in Sport da Giovanni Rolle

Grazie a un gol di Mauro German Camoranesi la Juventus si impone di misura sul Verona e balza in testa alla classifica di serie B in compagnia del Bologna, in attesa del posticipo di lunedì sera fra Cesena e Napoli.

Una vittoria, quella dei bianconeri, che avrebbe potuto essere anche più larga nelle proporzioni se l’imprecisione nella quale sono talvolta incappati gli attaccanti juventini ed alcune notevoli parate dell’estremo difensore gialloblu non avessero impedito un successo più rotondo.

Ancora numerose assenze nella formazione di Deschamps, che presenta in attacco la coppia Bojinov-Zalayeta. Al 25’ un tiro di Palladino centra la traversa. Pochi minuti dopo il centravanti bulgaro ci prova su punizione ma la sua conclusione risulta tesa ma troppo centrale. Poco dopo la mezz’ora Zalayeta si produce in una bella azione in profondità, il tiro dell’attaccante sudamericano taglia tutta l’area veronese, con Palladino che non riesce ad azzeccare la deviazione vincente.

Zalayeta è protagonista anche nella prima azione pericolosa da parte della Juve nel secondo tempo: sua è l’incornata sugli sviluppi di un corner che obbliga Pegolo alla deviazione in calcio d’angolo. E’ una Juve che gioca stabilmente nella metacampo degli avversari ma ai bianconeri spesso quello che manca è la lucidità al momento delle conclusioni. Il Verona fatica a superare la metacarpo e al 9’ deve capitolare sulla potente incornata dell’ex Campranesi, che insacca un traversone di Palladino proveniente dalla fascia sinistra.

L’oriundo argentino ci riprova alcuni minuti dopo con un’azione analoga a quella che aveva fruttato il vantaggio bianconero, ma questa volta il suo colpo di testa non sortisce gli effetti sperati dal centrocampista juventino. Gli ultimi assalti di una certa rilevanza portati dai giocatori di Deschamps alla porta veronese giungono dai piedi di Alessandro Del Piero, subentrato 18’ della ripresa a Bojinov.

Al 35’ il beniamino dei tifosi della Vecchia Signora si produce in un pregevole affondo con stop in corsa e conclusione al volo, ma un grande tuffo dell’estremo difensore gialloblu, che già al 30’ si era opposto al fuoriclasse juventino, nega a Del Piero la gioia della segnatura personale.

JUVENTUS-VERONA 1-0

  • RETE: 9’ st Camoranesi.

  • JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Zebina, Kovac, Boumsong, Chiellini; Camoranesi, Paro, Marchisio (43’ st Piccolo), Palladino; Bojinov (18’ st Del Piero), Zalayeta (34’ st De Ceglie).

    All. Deschamps.

  • VERONA (4-1-4-1): Pegolo; Pedrelli, Perticone, Turati (33’ st Comizzi), Mancinelli; Mazzola (8’ st Nieto); Pulzetti, Italiano, Guarente (18’ st Greco), Cossu; Iunco.

    All. Ficcadenti.

  • ARBITRO: Pierpaoli.

  • NOTE: Ammoniti: Zebina (J); Cossu (V).

    Calci d’angolo: 11-3 per la juventus.

    Spettatori: 5.303 paganti per un incasso di 117.458 euro; abbonati: 12.794.

    di Giovanni Rolle