Juve, comoda vittoria sul Treviso

novembre 27, 2005 in Sport da Giovanni Rolle

Juventus batte Treviso 3 gol a 1. Le reti di: Parravicini, Mutu, Trezeguet e Del Piero.

Del Piero è sempre più vicino A Boniperti nella classifica dei cannonieri juventini di sempre.

TORINO – La Juventus gioca al piccolo trotto, ma basta per piegare la resistenza del Treviso di Cavasin. La formazione veneta è comunque riuscita a tenere in scacco la capolista per quasi tutto il primo tempo, prima di arrendersi al maggior tasso tecnico degli avversari.

Juve con Mutu schierato nel ruolo a sinistra che solitamente viene ricoperto da Nedved mentre in difesa c’è Kovac a rimpiazzare Thuram, con Zambrotta dirottato sulla destra e Chiellini a sinistra.

La Juve parte, ovviamente, in avanti, ma la prima palla gol dell’incontro è sorprendentemente da parte della formazione allenata da Cavasin, con Abbiati che si vede costretto ad alzare in angiolo un insidioso colpo di testa di Cottafava.

E’ una Juve intorpidita, quella dei primi 25’; a scuoterla ci pensa un gol di Parravicini, che porta in vantaggio a sorpresa il Treviso. La rete trevigiana è propiziata da un’apertura di Reginaldo per Parravicini, il quale, da fuori, area, scocca un preciso rasoterra che non lascia scampo all’estremo difensore

bianconero.

Anche la reazione bianconera alla rete del vantaggio trevigiano tarda al arrivare.

La Juventus dà segni di vita soltanto al 37’, quando un tiro da fuori area di Chiellini sorvola di un soffio la traversa. E’ un’azione che fa da preludio al pari bianconero, che scaturisca da una giocata di Camoranesi sulla fascia destra, conclusa con un traversone basso che viene insaccato alle spalle di Zancopè dalla deviazione di Mutu.

E’ una Juventus più convinta, quella che si vede nella parte finale della prima frazione e che riesce ad andare al riposo in vantaggio grazie al gol che viene realizzato da Trezeguet al termine di una serie di carambole in area veneta, favorita da un tiro di Chiellini.

Secondo Tempo

In apertura di ripresa Ibrahimovic delizia il pubblico del Delle Alpi con un colpo di tacco in area a servire Emerson ,il quale riesce a girarsi per il tiro ma non a

trovare la porta avversaria. Al 18’ è Mutu a mancare una favorevole occasione sotto porta. Sull’altro fronte Cottafava conferma la propria pericolosità nel

gioco aereo, anche se la sua incornata sugli sviluppi di un calcio piazzato è preda sicura di Abbiati. Poco dopo la mezz’ora la Juve si porta vicina alla terza rete con un tiro di Blasi, fuori di poco. La terza marcatura bianconera giunge però ugualmente quando mancano meno di dieci minuti al termine dell’incontro. A realizzarla è Del Piero, servito da un passaggio di Ibrahimovic, in questa occasione prezioso assist-man. Lo stadio torinese tributa un lungo applauso all’uscita del giocatore svedese per fare posto a Zalayeta. Il capitano bianconero, il quale ha

colpito anche una traversa su calcio di punizione, si trova adesso a sole due lunghezze da Boniperti nella classifica dei cannonieri juventini di sempre.

JUVENTUS-TREVISO 3-1

  • RETI: Parravicini (T) al 25′, Mutu (J) al 37′, Trezeguet (J) al 42′ p.t; Del Piero (J) al 38′ s.t.

  • JUVENTUS (4-4-2): Abbiati; Zambrotta, Kovac, Cannavaro, Chiellini; Camoranesi,Emerson, Blasi, Mutu (31′ s.t. Nedved); Ibrahimovic (39′ s.t. Zalayeta), Trezeguet

    (25′ s.t. Del Piero). (Chimenti, Pessotto, Balzaretti, Giannichedda).

    All. Capello.

  • TREVISO (3-5-2): Zancopè; Dellafiore, Cottafava, Gustavo; Galeoto (1′ s.t.Giuliatto), E. Filippini, Parravicini (20′ s.t. De Martino), Gallo, Dossena; Pinga

    (20′ s.t. Fava), Reginaldo. (Handanovic, Chiappara, A.Filippini, Lorenzi).

    All.Cavasin.

  • ARBITRO: Racalbuto di Gallarate.

    di Giovanni Rolle