Il Piemonte a Vinitaly

giugno 13, 2005 in Viaggi e Turismo da Adriana Cesarò

VinitalyLa presenza della nostra regione si caratterizza per un ricco programma di convegni e manifestazioni promozionali che si svolgono al padiglione 9.

Il Vinality rappresenta uno dei più importanti appuntamenti internazionali del settore vitivinicolo e il Piemonte è una presenza consolidata con circa 5.000 mq dell’intero padiglione 9 che anche quest’anno saranno occupati da circa 500 espositori piemontesi, 177 dei quali, sono organizzati da Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte. Presente alla conferenza stampa, il presidente di Unioncamera Piemonte Renato Viale che ha commentato: I dati oggi presentati restituiscono un quadro generale estremamente positivo per il mercato: sia la qualità che la produttività della vendemmia 2004, con quella del 2003, sono tra le migliori dell’ultimo decennio. Con queste prospettive crediamo che il vino piemontese possa affrontare serenamente il confronto sul mercato internazionale, nel quale da anni proprio il modello produttivo delle nostre aziende, che punta su una indiscussa qualità del prodotto, sulla sua forte connessione con il territorio e con gli altri prodotti tipici piemontesi che oggi occupa una posizione di primo piano e trova in misura crescente, l’opinione favorevole dei consumatori finali.

La presenza del Piemonte al Vinitaly si caratterizzerà anche per un ricco programma di convegni e manifestazioni promozionali che si svolgeranno al padiglione 9 nell’area istituzionale. Il Piemonte, sarà presente anche nel padiglione B con il Consorzio di Tutela dell’Asti con circa 15 espositori della CIA Piemontese. In questa 39° edizione di Vinality, per il Piemonte, Walter Massa imprenditore agricoli dei Vigneti Massa di Monleale, sarà insignito della Gran Medaglia Cangrande, prestigioso riconoscimento che, in ogni edizione l’Ente Fiera di Verona, assegna ai benemeriti della vitivinicoltura che sono stati segnalati da tutte le Regioni italiane. Nell’area denominata la Cittadella della Gastronomia, sarà riproposto il “Ristorante Piemontese” dove i protagonisti, saranno i prodotti agroalimentari piemontesi, comprendenti le varietà di riso che, sotto la regia dell’Associazione I Ristoranti della Tavolozza, saranno preparate prelibatezze da grandi chef, tra cui quelli aderenti all’Associazione “I Gran Maestri del Risotto”. Beppe Sardi del Ristorante Il Grappolo di Alessandria, e’ tra gli chef che interpreteranno la raffinatezza dei sapori della nostra tradizione ed a comunicare il messaggio di benvenuto del nostro territorio attraverso i suoi stupefacenti “risotti”. Tutte le specialità saranno abbinate con i migliori vini DOC e DOCG piemontesi. Il Ristorante rimarrà aperto tutti i giorni della manifestazione dalle ore 12,00 alle ore 16,00.

Il Ministro Gianni Alemanno gusterà la cucina piemontese ed il riso di una azienda nostra consorziata in occasione del pranzo di apertura della manifestazione di Giovedi 7 aprile 2005 presso il Ristorante d’Autore allestito presso il Palaexpo.

Programma:

  • Giovedì 7 Aprile: presentazione del “Nuovo Servizio di tracciabilità del Consorzio Tutela del Gavi; ore 14,30 manifestazione “I Maestri del Gusto e la Bottiglia Torino: riconoscere le eccellenze di un territorio”; ore 15,30 presentazione del “Monferrato festival 2005 – Rassegna internazionale sul Barbera; ore 16,30 “I risultati del XXV° concorso enologico Città di Acqui Terme e Premio Caristum”; alle 17,30 la presentazione del progetto “Sentiero di Vino 2005”
  • Venerdì 8 Aprile: ore 11,00 conferenza stampa di presentazione del “Salone del Vino 2005” a cura della Regione Piemonte e Promotor Internazionale; ore 12,00 “Presentazione e degustazione dei Nebbioli dell’Alto Piemonte”; alle 14,30 “Il Paniere dei prodotti tipici della Provincia di Torino – Fornitore ufficiale delle Olimpiadei invernali Torino 2006”; alle 15.30 tavola rotonda “Vino 2005: il Piemonte nella sfida mondiale”; alle 16.30 presentazione della “”)° edizione di Vinum 2005”; alle 17,30 presentazione del libro “Il vino è Piemonte”
  • Sabato 9 Aprile: ore 10.30presentazione delle attività e manifestazioni Artigiane come: la Douja d’Or di Asti, il Palio e le manifestazioni enogastronomiche del Comune di Asti, il Concorso l’Arte in bottiglia di Agliano Terme, il progetto Università del Vino di Asti, il progetto di cooperazione vitivinicola-enologica Italia Brasile e Mielerobiolaruchè; alle 14.00 la manifestazione “I vini Colli Tortonesi festeggiano 30 anni di DOC” e al presentazione della nuova “Strada del Vino dei Colli Tortoresi”; alle 15,00 i due Distretti dei Vini del Piemonte presentano il Piano Triennale e Annuale e un Convegno sulle “Strade del Vino”; alle 16,30 la presentazione del libro “Moscato e Co.”; alle 17,30 “Stremi e il suo Moscato Passito”.
  • Domenica 10 Aprile: ore 10,30 incontro su “Il Vino declinato al femminile e la presentazione del libro il Vocabolario del Vino”; ore 11,30 “Suggestioni e aromi del Barolo Chinato”; ore 15,00 “Roero e Roero Arnesi: dalla DOC alla DOCG”; alle 16,00 presentazione del libro “L’insieme – il Cerchio Aperto”; ore 17,00 presentazione della “4° edizione del Moscato Wine Festival”.

    di Adriana Cesarò