Il numero e le sue forme in mostra a Torino per TRWBC

luglio 24, 2006 in Arte da Cinzia Modena

poliedri

Il numero e le sue forme. Storia di poliedri da Platone a Poinsot passando per Luca Pacioli a Torino. Prorogata fino al 30 ottobre!

Il progetto Torino capitale del libro non è solo narrativa e saggistica. La mostra “Il numero e le sue forme” è una storia degli sforzi umani compiuti per comprendere la magia della geometria e la bellezza della sua razionalità.

Aperta fino al primo ottobre, la mostra è ospitata nello spazio del Mausoleo della Bela Rosin, a Torino

  • Il percorso della mostra e la storia di coloro che interrogavano spazi e numeri

    Quando nel 1977 gli scienziati della Nasa lanciarono nello spazio il Voyager con un messaggio per eventuali intelligenze extraterrestri, usarono come codice numeri e forme geometriche perché hanno lo stesso significato per ogni mente razionale. Quel codice incontrò l’approvazione di scienziati di tutto il mondo, che lo considerarono il più adatto.

    Al Mausoleo della Bela Rosin sono esposti modelli in legno di figure geometriche realizzate da Romano Folicaldi, vere e proprie trasposizioni tridimensionali di concetti della geometria solida.

    Una sorta di viaggio fra le forme dei numeri che si articola in un lungo percorso, dalla codificazione di Euclide alle soglie della geometria non-euclidea. Una vera e propria storia degli sforzi umani per comprendere la magia della geometria e la bellezza della sua razionalità.

    solidoGeometria solida che ha avuto nel passato illustri maestri. Come Luca Pacioli (1445-1514), frate francescano e grande matematico, che studiò a Venezia, insegnò matematica a Perugia, Firenze, Venezia, Milano, Pisa, Bologna e Roma. Autore della Summa di Arithmetica, Geometria, Proportioni e Proportionalità, nel 1496 compose la Divina Proportione, illustrata con disegni di Leonardo da Vinci. A Pacioli e agli altri grandi matematici come Louis Poinsot (1777-1859) sono dedicati, oltre ai modelli lignei di Romano Folicaldi, immagini e testi esplicativi.

    A cura di:

    Biblioteche Civiche Torinesi

    Il numero e le sue forme. Storia di poliedri da Platone a Poinsot passando per Luca Pacioli

    01/06/2006 – 01/10/2006

    Mausoleo della Bela Rosin

    Strada Castello di Mirafiori, Torino

    di Cinzia Modena