X mostra di modellismo statico

ottobre 4, 2006 in Arte da Adriana Cesarò

modellismo staticoSabato 30 settembre, è stata inaugurata la X Mostra di Modellismo Statico. L’esposizione degli innumerevoli modelli ha trovato spazio tra le varie sedi delle Associazioni Nazionali Gemellate di via Picco 24, Venaria. L’Alza Bandiera, a cura dei Marinai, e il taglio del nastro inaugurale, effettuato dagli Assessori Vincenzo Russo e Stefano Grillo, ha dato il via alla visita della mostra. Il presidente del 296 ModelVenaria, Gennaro Ciotola, ha invitato gli ospiti, soci e amici a visitare la mostra, spiegando gli aspetti tecnici e storici degli innumerevoli modelli esposti.

La novità di quest’anno è la partecipazione di modellisti di fama internazionale come Valerio Cavina e Aldo Riva (modellista venariese specializzato nel settore specifico di diorami militari dell’epoca Napoleonica), preziosi figurini, scenari bellici ed ogni altro modello esposto sono ricchi di particolari che, non sfuggono agli occhi esperti degli estimatori e nostro orgoglio per il tempo impiegato nella realizzazione – ha spiegato Gennaro Ciotola – l’impegno della nostra associazione è stato notevole, è il risultato di ore di ricerche storiche, di costruzioni e di realizzazioni delle opere in mostra. Speriamo che questa passione invogli nuovi soci a far parte della nostra associazione.

Tra i pezzi di rilievo, la riproduzione minuziosa di una figura di cavaliere del 700/800; piloti di elicotteri, era moderna; vari scenari delle due grandi guerre. L’aeroporto civile di Francoforte è il secondo costruito dai soci, in scala 1/500, a differenza del precedente sono state realizzate delle modifiche con la particolarità dell’illuminazione interna ed esterna. Aerei in fase di atterraggio e decollo, radar, torre di controllo, aerei cargo, partenze e arrivi nelle unità satellitari, ferrovia di collegamento e tutti i servizi di soccorso, animano le operose attività aeroportuali del modello.

Prezioso di particolari un diorama che riproduce un meccanico, nel suo garage, intento a elaborare una Fiat 500 per competizione in strada.

modellismo staticoAttrazione per i più piccoli, settantacinque modelli in scala 1:43 di auto sportive della Ferrari, collezione privata del socio Eugenio Biancone, importanti i modelli: Ferrari Testa rossa anno 1984, F40 e Cumeo. Importanti le collezioni dei soci venariesi Armando Dal Bello e di Roberto Della Casa. Auto dinamiche di varie scale elettriche e motore a scoppio, aerei dinamici BIPE Special MK2, biplani acrobatici ed ultima creazione di Roberto Buja, il Courser F4U caccia americano della 2° guerra mondiale imbarcato sulle portaerei dei Marines. Motoscafi, locomotive, carri armati come M106 A1 americano e il Centauro Italia del 1992, che oggi vengono adoperati in tutti gli scenari internazionali.

Tra i vascelli storici spiccava l’Amerigo Vespucci, nave scuola italiana del 1931, in scala 1:100, realizzato da G. Battista Ruffino di Ciriè (particolare e minuziosa la cura con cui sono state realizzate le scialuppe di salvataggio). Nel Museo del Mare sono state esposte due nuovi ceppi di ancore romane del primo secolo a.c. in piombo, trovate nei fondali presso Maratea e donati da Camillo Di Carlo, curatore del Museo. I visitatori hanno potuto annotare le loro osservazioni sui modelli esposti nel “Brogliaccio visitatori” messo a disposizione dai curatori della mostra.

Tantissime le adesioni nello spazio dedicato ai giovani che hanno esposto i propri modelli nello spazio denominato “FuturModel”. Tra gli ospiti intervenuti all’inaugurazione: il Capitano Antonio Stringini del 34° Gruppo Elicotteri di Venaria; Giunti dalla Capitaneria di Savona, la Guardia Marina Marco La Mantia e il Capo di 1° Classe Agostino Gallo (nativo di Venaria). Claudio Genta presidente ANMI; Antonio Labella Ass. Naz. Carabinieri ; Carlo Brizio presidente C.A.I. Sezione Venaria.

di Adriana Cesarò