Va in scena Italyart: le Olimpiadi della Cultura di Torino 2006.

ottobre 14, 2005 in Sport da Redazione

Neve&Gliz 2La sfida delle Olimpiadi della Cultura di Torino 2006 è valorizzare la cultura del paese ospitante e promuovere le relazioni internazionali e l’amicizia tra i popoli, rafforzando il legame tra Sport e Cultura. Per vincere questa sfida, si sono raccolte intorno al progetto energie, risorse e intelligenze, che hanno dato vita a un programma che offre il meglio della cultura italiana, della sua tradizione e

delle sue realtà contemporanee. Non mancano tuttavia espressioni rilevanti della scena artistica e creativa internazionale, per rappresentare la pluralità dei linguaggi e delle culture, tipica del mondo olimpico.

Come per i Giochi Olimpici, è stato fondamentale il lavoro di squadra, la confluenza delle competenze e la passione con cui è stata accolta la sfida di fare sistema per presentare al mondo un’immagine completa e coinvolgente del grande patrimonio culturale italiano. Un’esperienza organizzativa di grande impegno, che il TOROC, il Comitato Organizzatore dei XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006, ha affrontato grazie alla piena collaborazione della Città di Torino, della Provincia di Torino, della Regione Piemonte e del Ministero per i Beni Culturali, insieme a oltre 70 enti e istituzioni culturali e artistiche del territorio.

Le Olimpiadi della Cultura sono caratterizzate dall’identità e dalla storia di Torino. Il cartellone di eventi, proprio per il legame con la città – da sempre, e oggi più che mai, crocevia di tendenze e di nuove forme espressive – vuole valorizzare tutte le eccellenze artistiche e culturali del territorio, senza dimenticare quelle nazionali e il respiro internazionale dell’evento olimpico. Le manifestazioni in programma sono cinquantadue, per un “racconto” lungo cinque mesi che si snoda tra arti visive, teatro, danza, opera lirica, musica, cinema,

letteratura.

L’ingresso, per la maggior parte degli eventi, sarà gratuito.

Dal 4 ottobre è possibile prenotare ed acquistare i biglietti di alcuni importanti spettacoli in programma.

Tra questi: Domani, il grande progetto per le Olimpiadi della Cultura ideato e diretto da Luca Ronconi e Walter Le Moli; Il Colore Bianco,l’epopea ispirata alle saghe mitologiche nordiche per la regia di Giorgio Barberio Corsetti e le coreografie di Fatou Traorè; La Bohème, che vede in scena due protagonisti della lirica mondiale come Roberto Alagna e Svetla Vassileva; la Manon

Lescaut
, che vede l’esordio nella regia lirica di Jean Reno ed, infine, la prima esecuzione assoluta de La tempesta, straordinario capolavoro di Shakespeare, riveduto dal compositore Carlo Galante e messo in scena da Giancarlo Cobelli, uno dei più importanti registi italiani contemporanei.

I punti di vendita sono quelli del circuito TicketOne (call center: 899 500 022 o sito italyart.ticketone.it) e le biglietterie delle istituzioni culturali per i rispettivi eventi.

Per informazioni sugli eventi in programma è già in funzione il Numero Verde 800 329 329.

Dal 17 ottobre sarà inoltre attivo su tutto il territorio nazionale il Numero Verde Unico 800 333 444 (dalle 9 alle 18 tutti i giorni) per informazioni sui luoghi, le mostre, gli spettacoli e gli eventi di Italyart.

di Redazione