TurismoBusTorino

luglio 28, 2002 in Enogastronomia da Claris

28436(2)Capire quale sia il mezzo migliore per visitare una città non sempre è impresa agevole. In auto? Sì, però poi dove la parcheggio, troverò posti non a pagamento?

In taxi? Ma quanto mi costerà?

A piedi? Non sarà troppo stancante, magari pericolosa?

In pullman? Certo con extracomunitari pronti a mordere i portamonete dei turisti, orari incerti e percorsi sconosciuti.

Ed allora? Gli uffici turistici locali devono guidare il turista, convincerlo con proposte valide e testate. Occorrono anche campagne pubblicitarie mirate, capacità nel gestire i feedback ricevuti e tanta cordialità… Tutte qualità proprie di Turismo Torino e della nuova iniziativa che mira ad accogliere in modo sempre più efficace i tanti turisti a Torino.

La proposta, unica nel suo genere in Italia, è il TurismoBusTorino, vero e proprio trasporto turistico concepito per facilitare la conoscenza del capoluogo subalpino a chi giunge in visita. Sono 14 le fermate a disposizione del turista per scoprire i luoghi più importanti ed interessanti della città e ad ogni fermata è possibile salire o scendere e, nei 60 minuti intercorrenti tra un passaggio e l’altro, avere il tempo necessario per visitare le diverse attrazioni o curiosare tra le vetrine dei negozi.

Il nuovo autobus turistico è stato studiato secondo due linee guida: comodità ed economicità, in modo da permettere ai turisti che giungono a Torino di spostarsi agevolmente all’interno del centro cittadino, di poter conoscere i principali punti di interesse turistico, di unire alla visita occasioni di shopping ed infine di favorire la permanenza ed il prolungamento del loro soggiorno.

Al pari di note città europee quali Lille, Marsiglia, Dublino e Barcellona, la città di Torino si è quindi dotata di un servizio turistico in autobus nato dalla collaborazione tra Turismo Torino, l’Agenzia di Accoglienza e Promozione Turistica dell’Area Metropolitana di Torino e ATM, Azienda Torinese Mobilità, con il supporto dell’Assessorato al Turismo della Città di Torino.

Tale servizio ha tenuto conto dell’obiettivo strategico dell’Agenzia ovvero quello di posizionare Torino come destinazione urbana short break sul mercato turistico internazionale.

‘Nell’offrire questo servizio – sottolinea il Presidente di Turismo Livio Besso Cordero – abbiamo considerato il fatto che il 32% dei turisti di short break ha come motivazione di viaggio la visita della città, con poche ore a disposizione e quindi prediligendo la possibilità di muoversi autonomamente senza vincoli di orario’’

Sull’autobus, che ha il compito di portare ‘a spasso’ il turista, non manca un servizio di informazione turistica a bordo: una hostess di Turismo Torino ha il compito di ‘coccolare’ il turista fornendo indicazioni e suggerimenti, nelle diverse lingue (minimo due), sulle principali attrattive e risorse nei pressi di ogni fermata e per tutta la durata del servizio. Durante il percorso l’hostess da inoltre indicazioni sui diversi prodotti e servizi di Turismo Torino quali la Torino Card, il servizio prenotazione hotel, B&B e i tour guidati a piedi.

I turisti che usufruiscono del TurismoBusTorino hanno a disposizione materiale informativo sulla città realizzato da Turismo Torino e, nel prossimo futuro, materiale promozionale dei principali negozi torinesi.

Il TurismoBusTorino ha inaugurato il suo primo percorso sabato 6 luglio e da subito sono state apprezzate le caratteristiche salienti: circolarità, ovvero la mancanza di un punto di arrivo/fine, la possibilità di salire e scendere su richiesta a tutte le fermate, la cadenza regolare del servizio e l’utilizzo giornaliero del biglietto.

Tutti elementi che lo rendono innovativo e funzionale alle esigenze del turista e del mercato, il percorso è stato infatti studiato per toccare i diversi punti di interesse turistico ma anche commerciale della città. Non vengono mostrate solo le sedi di prestigiosi musei, dal Museo Egizio al Museo Nazionale del Cinema ma anche teatri, caffè storici, ristoranti, negozi per lo shopping, giardini, zone ‘notturne’ al fine di dare al visitatore un’idea complessiva della città, su quanto c’e da fare e da vedere.

Da non dimenticare: l’autobus è dotato di aria condizionata ed è conforme alle norme per ospitare disabili a bordo.

31647(1)TurismoBusTorino

  • Orario: dalle 10:00 (prima partenza) alle 19:00 (ultima partenza da via Villa della Regina)

  • Frequenza: passaggi ogni 60 minuti

  • Percorso: 14 fermate (capolinea in via Villa della Regina, via Po/via Montebello, piazza Castello, piazza Carlo Felice, corso Vittorio Emanuele/corso Galileo Ferraris, piazza Solferino, via Pietro Micca/via San Tommaso, piazza Castello, via Lagrange/via Mazzini, corso Vittorio Emanale II/corso Massimo D’Azeglio, corso Massimo D’Azeglio/corso Marconi, corso Sclopis/ponte Isabella, corso Lanza/Monte dei Cappuccini, via Villa della Regina)

  • Periodo di utilizzo: sino al 15 settembre tutti i giorni; dal 16 settembre al 20 dicembre solo al sabato e alla domenica; dal 21 dicembre al 7 gennaio tutti i giorni; dall’8 gennaio al 30 giugno solo al sabato e alla domenica

  • Tipologia e costo dei biglietti per i privati: 1 giorno 5 Euro per persona; ridotto (0-12 anni) 3 Euro; 2 giorni 9 Euro per persona (7 Euro per i possessori della Torino Card)

  • Punti vendita: a bordo dell’autobus; presso i 3 punti Informativi di Turismo Torino (piazza Castello 161, stazione Porta Nuova, aeroporto Torino-Caselle); strutture ricettive; Tour operators e agenzie di viaggio; ATM di Porta Nuova e C.so Francia 6

  • Informazioni: Turismo Torino – tel. 011.53.59.01/53.13.27 – email: [email protected] – web site: www.turismotorino.org

    di Claris