Toro, primo esame salvezza

novembre 2, 2002 in Sport da Giovanni Rolle

E’ Vergassola il dubbio di Ulivieri alla vigilia della prima partita del tecnico di San Miniato sulla panchina granata. L’ex sampdoriano si è allenato a parte, non avendo ancora completamente smaltito la distorsione alla caviglia sinistra rimediata domenica scorsa a Reggio Calabria. Le condizioni di Vergassola hanno fatto tuttavia registrare un netto progresso rispetto all’inizio della settimana e ci sono buone possibilità che il perno del centrocampo granata ce la faccia a recuperare e che quindi possa essere regolarmente al suo posto per la delicata sfida contro il Brescia, una diretta concorrente dei granata nella lotta per non retrocedere.

Oltre a Vergassola, per la partita di stasera (che verrà trasmessa in diretta televisiva su Telepiù, con calcio d’inizio alle ore 20,30), l’altro torinista non al cento per cento come condizione fisica è Luca Bucci. Il portiere granata continua a soffrire del classico “gomito del tennista”, tuttavia le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni e la presenza di Bucci contro le “rondinelle” non dovrebbe essere in discussione. Ulivieri ha comunque avuto modo di valutare le condizioni dei due acciaccati nell’ultimo allenamento di rifinitura a Leinì.

Contro il Brescia del suo amico Mazzone, Ulivieri punterà sulla coppia Lucarelli-Ferrante, sperando che i due attaccanti riescano a ritrovare la via della rete, in particolare il livornese, il quale non segna in campionato dallo scorso gennaio. Alle spalle del duo d’attacco, lo schema del tecnico toscano prevede la difesa a tre (con Garzya, Fattori e Galante) e una linea mediana composta da Comotto, Vergassola (se l’ex blucerchiato non dovesse farcela toccherà a Scarchilli), Conticchio, De Ascentis e Castellini.

di Giovanni Rolle