Torino, primo KO interno

gennaio 19, 2006 in Sport da Giovanni Rolle

La squadra granata ha subito la sua prima sconfitta sul proprio terreno di gioco. L’arresto della corsa è stata operata dall’Arezzo per 2 a 1.

Prima sconfitta interna per il Torino, che è stato sconfitto al Delle Alpi dall’Arezzo con il risultato di 2-1.

Fin dalle prime battute il Toro è sembrato in difficoltà contro la squadra di Gustinetti, anche se i granata sono andati vicini al gol al 28’ con il nuovo acquisto Lazetic che confezionava un cross sul quale Stellone si produceva in una spettacolare rovesciata che terminava di poco alta sopra la traversa. Ma la vera occasione del primo tempo è quella che capita sui piedi di Abbruscato alla mezz’ora, sventata soltanto da un prodigioso intervento di Taibi, che riscatta con una grande parata sul centravanti aretino gli errori commessi nei precedenti incontri. L’Arezzo sembra comunque essere più #8220;in palla” rispetto ai granata: i giocatori di Gustinetti arrivano sempre per primi sul pallone e al 31’ giunge il meritato vantaggio della formazione toscana, che viene siglato da Antonini al 31’ dopo che la difesa granata era riuscita a ribattere un primo tentativo di Abbruscato.

Lo 0-1 è legittimato dalla buona prestazione degli ospiti, che nel primo tempo hanno giocato meglio rispetto agli avversari. L’Empoli potrebbe raddoppiare pochi minuti dopo la rete del vantaggio: Antonini imperversa sulla fascia sinistra e dai suoi piedi parte un pericoloso traversone che per poco Abbruscato non riesce a correggere in rete: la conclusione dell’attaccante amaranto sfila a pochi centimetri dal palo alla sinistra di Taibi.

Nella ripresa De Biasi introduce Orfei al posto di Vryzas all’inizio e successivamente entrano anche Logo e Rosina. Ed è proprio Rosina a stabilire il pari al 32’, trasformando un calcio di rigore concesso per un presunto fallo su Stellone, trovatosi nella mischia fra Barbagli e Conte. Il pari dei granata non dura però che un paio di minuti, perché al 34’ Floro Flores riporta in vantaggio i toscani, cogliendo di sorpresa la retroguardia granata, che rimaneva di stucco ritenendo l’attaccante amaranto in posizione irregolare. Poco prima Abbruscato aveva centrato l’incrocio dei pali con una conclusione a butta sicura. Ancora un palo, sempre su tiro di Abbruscato, evitava al Torino di subire una sconfitta più pesante.

TORINO-AREZZO 1-2

  • TORINO (4-4-2): Taibi 6; Martinelli 5, Doudou 5, Melara 5.5 (21’ st Rosina 6.5), Balestri 5.5; Lazetic 5, Ardito 6, Edusei 6 (7’ st Longo 5.5), Fantini

    5.5; Stellone 6, Vryzas 5 (1’ st Orfei 5.5).

    All. De Biasi 5.

    In panchina: Pagotto, Ferrarese, Nicola, Vailatti.

    AREZZO (4-4-2): Bressan 6; Galeoto 6.5, Chiarini 6, Conte 6, Barbagli 6; Raimondi 6 (43’ st D’Anna sv), Di Donato 6.5, Confalone 6, Antonini 7; Abbruscato 6.5, Floro Flores 7 (36’ st Beati sv).

    All. Gustinetti 6.5.

    In panchina: Bremec, Ranocchia, Roselli, Bricca, Simonetta.

    RETE: 31’ pt Antonimi, 32’ st rig. Rosina, 34’ st Floro Flores.

    ARBITRO: Dondarini di Finale Emilia 6.

    AMMONITI: Melara, Longo; Conte.

    SPETTATORI: 21.279.

    di Giovanni Rolle