Salihamidzic è bianconero

gennaio 16, 2007 in Sport da Tomas

SalihamidzicE’ ufficiale. Hasan Salihamidzic è della Juventus: il centrocampista bosniaco, attualmente al Bayern di Monaco e in scadenza di contratto, ha firmato un accordo che, dal prossimo giugno, lo legherà alla Juventus per quattro stagioni.

E così la Juventus, prima di scendere in campo questa sera contro il Cesena nel recupero della partita che ricorda a tutti la tragedia di Vinovo, ha pensato bene di ripartire dal mercato, ufficializzando sul proprio sito l’acquisto di una pedina che dovrebbe, secondo alcuni, diventare fondamentale per risalire la china e diminuire il gap che si è creato tra la Vecchia Signora e le altre pretendenti al titolo della Serie A. Ma ce ne vuole ancora di tempo e fieno da mettere in cascina, prima che si riesca davvero a ricostruire quella squadra che faceva paura a tutti.

Sarà necessario tamponare la falla difensiva creata dalle partenze di Cannavaro, Thuram e Zambrotta, e non bastano certamente i soli Boumsong, criticato per le sue cadute di concentrazione, o i giovani come Chiellini a far dimenticare campioni di quel calibro. Per non parlare delle partenze a centrocampo di uomini di peso, esperienza e classe come Vieira ed Emerson, o di fuoriclasse come Ibrahimovic o Mutu, anche se quest ultimo ha solo timbrato un anno di bianconero, con pochi acuti.

Grygera e Faty sono gli altri 2 innesti a parametro zero che dovrebbero arrivare, anche se non ancora ufficiali, ma non si ferma qui il lavoro del direttore sportivo Alessio Secco.

Serve soprattutto, come ha detto recentemente anche Gianluca Pessotto, dare certezze con le riconferme dei big, iniziando con Buffon. Ma questa è un’altra storia.

Nato a Jablanica, in Bosnia, il 1° gennaio del 1977, Salihamidzic è un esterno di centrocampo molto duttile: pur preferendo agire sulla corsia di sinistra, può giocare con efficacia anche dalla parte opposta. Finora in questa stagione ha collezionato quindici presenze e due reti.

Soprannominato “Brazzo” che in bosniaco significa fratello, vanta una notevole esperienza internazionale ed un palmares invidiabile. All’età di 15 anni, dopo aver giocato a livello di calcio studentesco con l’NK Turbina Jablanica e il FK Velezviene, nel 1992 abbandona, su pressioni dei genitori, il suo paese devastato dalla guerra e raggiunge alcuni parenti ad Amburgo. Dopo aver fatto bene con la squadra locale dell’Amburgo, debuttando in Bundesliga nel marzo del 1996 contro il Fortuna Düsseldorf, nel 1998, due anni più tardi, passa al Bayern con cui diventa campione di Germania nel 1999 ed è protagonista dell’accoppiata campionato-coppa l’anno successivo. Nel 2000/01 ha avuto un ruolo significativo per la vittoria in UEFA Champions League.

Alla fine del 2001, dopo un altro piatto (il trofeo della Bundesliga), viene giudicato Giocatore dell’Anno per la Bosnia Herzegovina. Come terzino sinistro e centrocampista di destra nella stagione 2004/05 fa il bis con il Bayern dell’accoppiata campionato-coppa tedesca. Invece, nel 2005/06 quando gli uomini di Felix Magath si sono ripetuti, ha avuto difficoltà a giocare da titolare.

Curiosità: prima di lasciare il suo paese, Salihamidžić ha lavorato come cameriere per contribuire alle spese di viaggio

di Tomas