Regio News

marzo 9, 2006 in Spettacoli da Stefano Mola

UNA CARMEN PER LA NOTTE BIANCA PARALIMPICA

Carmen - Paz VegaSabato 11 Marzo, con inizio alle ore 20:00, prova generale aperta del capolavoro di Georges Bizet: ovvero la vicenda di passione, amore e morte della sensualissima Carmen. Ecco il regalo che il Teatro Regio farà ai torinesi per la notte bianca paralimpica.

Basterà infatti recarsi alla biglietteria del Regio a partire dalle ore 10:00 di Sabato 11 Marzo. Ogni persona potrà ritirare gratuitamente un massimo 2 biglietti, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Presto su queste pagine presenteremo come si deve quest’opera giustamente famosa. Per ora ci limitiamo a ricordare alcuni dati fondamentali. L’allestimento è quello della S. Francisco Opera firmato per regia, scene e costumi da Jean Pierre Ponnelle . Sul podio, Patrick Fournillier. Nella prova di sabato 11, Carmen sarà Mary Ann McCormick. Nei panni di Don José troveremo Luca Lombardo. Darà voce a Micaela Daria Masiero, mentre il torero Escamillo sarà interpretato da Mikolaj Zalasinski. Maestro del Coro, Claudio Marino Moretti.

La prima dell’opera sarà invece martedì 14. Undici le recite previste, fino al 26 Marzo.

IL CINQUE PER MILLE PER LA CULTURA

Cinque per mille per il RegioDei pesanti tagli e della coraggiosa reazione del Teatro Regio abbiamo già parlato qui. Ora vorremmo invece dare spazio a un invito che condividiamo in pieno e che si inserisce nella corrente di quell’atteggiamento positivo e combattivo che l’istituzione ha dimostrato in questa situazione così difficile: la possibilità di scegliere a quali soggetti assegnare il 5 per mille dell’IRPEF (in analogia a quanto si fa per l’8 per mille).

È bene ricordare che le scelte di destinare l’8 e il 5 per mille non sono in alternativa, ma possono essere esercitate entrambe, e che non comportano nessuna spesa aggiuntiva per il contribuente. Per le istituzioni musicali invece questo può rappresentare un aiuto fondamentale. Per tutti noi, un modo di dimostrare concretamente che la musica rappresenta un valore irrinunciabile.

Basta un gesto semplicissimo: firmare nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi indicando il codice fiscale dell’ente cui si vuole destinare il 5 per mille. Se volete prendere nota, quello della Fondazione Teatro Regio di Torino è questo qui: 00505900019.

Pensiamoci tutti insieme. Credo che la cultura sia una delle carte su cui puntare per il futuro della nostra città. Con questo semplice, piccolo e gratuito gesto, possiamo fare qualcosa per cercare di mantenerla all’ottimo livello che ha raggiunto oggi.

di Stefano Mola