Palazzo Madama riaperto

dicembre 28, 2005 in Arte da Cinzia Modena

palazzo madamaIl 23 dicembre Palazzo Madama ha riaperto le sue porte alla Città e sarà visitabile ogni giorno dalle ore 10.00 alle 19.00, fino a domenica 15 gennaio 2006.

Si tratta di un’occasione unica per visitare gli spazi rinnovati di uno dei principali edifici simbolo della Città, che, con l’apertura dei giochi olimpici, diverrà sede del Comitato Olimpico. Chiusi i lavori legati alle Olimpiadi, Palazzo Madama, con le sale oggetto di imponenti interventi di restauro e recupero, sarà destinato ad accogliere, nel 2006, le raccolte del Museo Civico d’Arte Antica. L’inagurazione della nuova destinazione d’uso, che in realtà rappresenta un rientro delle collezioni nella loro sede storica, non avverrà prima del 20 ottobre 2006.

Dal 7 febbraio 2006 sarà comunque possibile visitare una selezione delle raccolte medievali del Museo, nella mostra “Corti e Città. Arte del Quattrocento nelle Alpi occidentali” (7 febbraio – 14 maggio 2006) allestita nelle sale della Palazzina della Promotrice di Belle Arti e realizzata dalla Fondazione Torino Musei e dalla Fondazione CRT.

Con l’apertura natalizia si chiude così la grande campagna di lavori dedicata al restauro, ma soprattutto al recupero funzionale di Palazzo Madama, che si presenta oggi con un’ossatura impiantistica – illuminazione, sicurezza, climatizzazione – interamente riprogettata, per rispondere alle moderne esigenze di fruizione. Il progetto pluriennale di recupero di Palazzo Madama è stato realizzato dalla Città di Torino e dalla Fondazione CRT.

palazzo madamaIl percorso di visita inizia idealmente dall’area dell’antica corte medievale dove si addensano le testimonianze dei primi secoli di vita del palazzo, con i resti della strada romana e delle trasformazioni trecentesche, fino all’ampliamento voluto da Ludovico d’Acaja nel primo Quattrocento.

Al piano terra, attraversando i locali che saranno destinati ad accoglienza pubblico e sala di controllo e biglietteria, si arriva negli spazi destinati alle collezioni. Una nuova scala e un nuovo ascensore nella Torre Est conducono al Piano Nobile, dove si snodano gli appartamenti della Madama Reale Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours. Le stanze, trasformate e ridecorate tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento, sono tornate a splendere attraverso la preziosa trama di stucchi, affreschi e arredi intagliati e dorati riemersi da un lungo e paziente lavoro di restauro. In quelle di più alta rappresentanza – Camera di Madama Reale, Quattro Stagioni, Sala Feste e Sala Guidobono – è allestita una parte della quadreria del Museo Civico d’Arte Antica, con cinquanta opere di importanti artisti piemontesi e italiani, tra cui Jan Miel, Giovanni Battista Crosato, Giacomo Ceruti, Agostino Masucci, Giovanni Paolo Pannini, Sebastiano Conca, Vittorio Amedeo Cignaroli.

Le foto a completamento dell’articolo sono di Pino

dell’Aquila.

Informazioni – Palazzo Madama

Piazza Castello, Torino

Orario 10-19 tutti i giorni, festività incluse

Ingresso gratuito

Per informazioni 011 – 44 29 921

www.palazzomadamatorino.it

di Cinzia Modena