Napoli Hotel Excelsior

gennaio 8, 2004 in Spettacoli da Roberto Canavesi

Napoli Hotel ExcelsiorUn inno alla “napoletaneità” è il Napoli Hotel Excelsior che Tato Russo interpreta, su testo e musiche di Raffaele Viviani, per la stagione dello Stabile torinese (info allo 011.517.62.46). In scena al Teatro Carignano fino al 25 gennaio, lo spettacolo è un omaggio ad uno dei più grandi maestri della cultura partenopea, quel Raffaele Viviani drammaturgo e musicista capace di ritrarre al meglio la vita quotidiana di una delle città più affascinanti dell’intero bacino mediterraneo.

Per l’occasione Tato Russo, nella doppia veste di interprete e regista, ha indirizzato la sua attenzione verso gli atti unici, vere e proprie gemme teatrali dove l’autore riesce a fissare in indimenticabili istantanee di quadri umani di grande suggestione: è così per Musica dei ciechi e Via Partenope, i due brevi ma intensi copioni chiamati a ritrarre la Napoli di primo Novecento tra un’aristocrazia ormai prigioniera di se stessa ed un popolo di povera gente intento a cullare sogni e progetti forse irraggiungibili.

Dal suo particolare punto d’osservazione, l’immaginario Hotel Excelsior luogo di favole e sogni, Russo è il testimone di un’umanità a due facce tra i sogni e le aspirazioni degli scugnizzi e le vacue e grottesche girandole di una nobiltà caduta in disgrazia che non vuole accettare un’ormai prossima decadenza. Due città in una, due microcosmi opposti ma al tempo stesso complementari per dar vita ad un unico grande ritratto di umanità e cultura, un mondo dove alla fine sarà la speranza a dominare.

Napoli Hotel Excelsior

Teatro Carignano

dal 7 al 25 gennaio 2003

Orari spettacoli: serale 20,45 – pomeridiano 15,30

di Roberto Canavesi