Musica 90 propone Carla Bozulich e Hildur Guðnadóttir

ottobre 18, 2010 in Spettacoli da Redazione

Bozulich & PupilloPer il 19 e 20 ottobre, Musica 90 propone sotto il cappello di Youth Museum, presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, due performace particolari e diverse tra loro. La prima serata è incentrata su coppie musicali formatasi per l’occasione: quella inedita in Italia composta da Massimo Pupillo e Carla Bozulich, alla quale segue Fabrizio Modonese Palumbo insieme a Daniele “Lo Dev Alm” Pagliero. Per la seconda serata – che chiude la stagione autunnale, si esibirà islandese Hildur Guðnadóttir.

  • Martedì 19 ottobre alle ore 21 protagonista è la musica di Massimo Pupillo e Carla Bozulich, insieme per un tour europeo. Mossi da un comune sentire musicale sospeso tra struttura e improvvisazione questi due artisti si incontrano per un concerto che assume la connotazione di un atto performativo unico, aperto e imprevedibile. Carla Bozulich è una delle voci più uniche del mondo della musica attuali con il suo lavoro di sperimentatrice sonora brutale e visionario. In lei New York, presente come cifra portante di ogni partenza e sperimentazione, si gonfia di lirismo e di emozione, si trasforma costantemente. Massimo Pupillo è un bassista, improvvisatore e compositore romano. Dal 1991 è uno dei più attivi membri della scena della musica sperimentale italiana, sia con gli Zu, di cui è membro fondatore, che singolarmente.

    Insieme a loro ( r ) progetto solista di Fabrizio Modonese Palumbo, membro dei Larsen e Blind Cave Salamander, accompagnato dal vivo da Daniele “Lo Dev Alm” Pagliero. Al nuovo album di ( r ) “Drama Queen” , in uscita per l’etichetta inglese Tin Angel a Febbraio 2011, ha collaborato tra gli altri proprio la stessa Bozulich .

    hildur_gudnadottir

  • Mercoledì 20 ottobre, concerto della violoncellista islandese Hildur Guðnadóttir. Dal 2007 vocalist dei Múm, Hildur Guðnadóttir è un personaggio cult della musica contemporanea. A Torino si esibirà mercoledì 20 ottobre, sempre alle 21, con il solo accompagnamento del suo violoncello, strumento che ha cominciato a studiare sin da giovanissima e che rappre

    Hildur Guðnadóttir è violoncellista nel progetto Angel con Ilpo Väisänen dei Pan Sonic, musa ispiratrice tra le fila dei Múm, open act nel tour di Fever Ray (Knife) e collaboratrice di Jóhann Jóhannsson. E’ oggi una solista dalla personalità tra le più interessanti del panorama elettroacustico moderno.

    Il suo ultimo album solista Without Sinking (Touch, 2009) è una perla scura di rara bellezza costruita interamente attorno al suono e all’espressività del violoncello delineando melodie solenni e malinconiche alternate a strumenti suggestivi come l’arpa, la viola da gamba e il vibrafono tutti rigorosamente suonati dalla stessa Hildur

    senta il centro gravitazionale della sua opera.

    Youth Museum

    Museo Regionale di Scienze Naturali

    Via Giolitti 36

    Torino

    di Randomix