La Veillée des Abysses

febbraio 28, 2008 in Spettacoli da Marcella Trapani

La Veillée des Abysses

  • Debutta a Torino il 26 febbraio lo spettacolo La Veillée des Abysses, sottotitolo Rubrique de nuit proposée par James Thiérrée. La Compagnie du Hanneton, fondata nel 1998 da Thiérrée, in collaborazione con l’Espace des Arts de Chalon/Saône, les Halles de Sierre ed altri enti culturali francesi, tra cui l’Opéra Comique, presenta uno spettacolo nel solco della tradizione della compagnia, ovvero una performance basata sull’esplosiva immaginazione del multiforme artista francese, Thiérrée, figlio d’arte. E che arte! Trattandosi del nipote di Charlie Chaplin, in arte Charlot, figlio di Victoria Chaplin e Jean-Baptiste Thierrée, vissuto nel mondo del circo fin dall’età di quattro anni.
  • La Veillée des Abysses, creato già nel 2003 ed insignito di quattro premi Molière (spettacolo, scenografia, rivelazione teatrale e costumi) si preannuncia come un vero e proprio inno alla libera creatività in cui si incontrano nello stesso contesto tante arti, il circo, la musica , la danza, la recitazione… Un mélange di travestimento, giocoleria, acrobazia, contorsione, canto lirico e altre forme espressive. Dall’evocazione di Eolo alla lotta contro un uragano fino all’arrivo in una “terra di mezzo” attraversata dalla musica di Tom Waits che si mescola a quella di un concerto per contrabbasso.
  • James per la sua formazione ha potuto beneficiare, oltre della gavetta fatta accanto ai suoi genitori, dello studio al Piccolo Teatro di Milano, all’Harvard Theatre School, al Conservatorio Nazionale Superiore d’arte drammatica di Parigi e all’Acting International francese. Oltre che nei suoi spettacoli di circo e di strada, ha lavorato anche in teatro e nel cinema con grandi registi quali Peter Greenway, Bob Wilson, Coline Serreau e Benno Besson. Nel 2007 infatti è stato nominato al César del cinema 2007 come miglior interprete maschile per Désaccord parfait e ha creato un altro spettacolo Au revoir parapluie per il quale ha ottenuto un altro premio Molière. In Italia ha lavorato anche con Maurizio Nichetti (Stefano Quantestorie), Tonino De Bernardi (Appassionate) e Luciano Emmer (Una lunga lunga lunga notte d’amore e L’acqua… il fuoco)

    Info:

    www. teatrostabiletorino.it

    Sede:

    Teatro Grande Valdocco

    Via Sassari 28/b – Torino

    Biglietterie:

    Teatro Vittoria – via Gramsci 4 – Torino – tel. 011 537312

    Salone della Guardie – Cavallerizza Reale – via Verdi 9 – Torino – tel. 011 5176246

    Palazzo Nuovo – DAMS – via Sant’Ottavio 20 – Torino

    Biblioteca Civica A. Arduino – via Cavour 31 – Moncalieri (TO)

    Intero: euro 24; ridotti: euro 19 e 21.

    di Marcella Trapani