La tecnologia per un festival del cinema a basso impatto ambientale

marzo 2, 2011 in Technology da Redazione

museo cinema TorinoIl Museo Nazionale del Cinema, da sempre attento alle tematiche ambientali, ha predisposto che, a partire da quest’anno Torino Film Festival, GLBT “Da Sodoma ad Hollywood” Film Festival, CinemAmbiente e il TorinoFilmLab abbiano la possibilità di utilizzare quotidianamente un nuovo strumento tecnologicamente avanzato e a basso impatto ambientale: un sistema di “spedizione” e “archiviazione” in formato digitale dei film da selezionare nei festival.

Normalmente i film in DVD o VHS venivano inviati alle sedi dei festival, per poter essere visti e valutati, con l’utilizzo di corrieri o di servizi postali. Una volta arrivati dovevano essere duplicati e quindi distribuiti ai membri dei comitati di selezione. La nuova modalità, invece permetterà, a chi desideri inviare un film per la selezione, di “uploadarlo” direttamente su un server. A quel punto i selezionatori del festival potranno visionarlo direttamente dal loro computer di casa, riducendo tempi, tagliando i costi di spedizione e di duplicazione nonché limitando l’impatto ecologico con un abbattimento notevole delle emissioni di anidride carbonica.

Ogni anno i tre festival movimentano complessivamente una media di oltre 10.000 DVD con lungometraggi, mediometraggi e cortometraggi tra i quali vengono selezionati i titoli che

costituiranno il programma delle manifestazioni.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il consorzio TOP-IX (TOrino Piemonte Internet eXchange) che ha messo a disposizione gratuitamente le attrezzature che consentiranno l’acquisizione e la fruizione dei materiali video e della Creatiweb che ha ideato la piattaforma informatica necessaria al caricamento dei film e alla loro visione in streaming.

“Da diverso tempo il Museo Nazionale del Cinema nella sua totalità è attento all’ambiente – sottolinea Alberto Barbera, Direttore del Museo Nazionale del Cinema – limitando l’utilizzo delle plastiche e del PVC a favore di carta ecologica e inchiostri senza piombo. Quest’ultima iniziativa rientra quindi in un progetto più ampio che mira a far sì che tutte le attività del museo e dei festival

siano a basso impatto ambientale.”

Il Torino Film Festival sarà il primo festival ad avvalersi di questa nuova possibilità a partire dal 1 marzo 2011 quando sarà possibile iscrivere i film per la prossima edizione (25 novembre – 3 dicembre 2011) attraverso il sito www.torinofilmfest.org

di Redazione