Inter, le mani sullo scudetto

aprile 21, 2008 in Sport da Giovanni Rolle

TORINO – Niente impresa per il Torino, che non riesce a fermare la capolista Inter, che ha sempre più le mani sullo scudetto. Almeno, però, si sono rivisti l’impegno e la determinazione, qualità che sicuramente erano mancate nell’ultimo Toro targato Novellino tramortito dal Genoa a Marassi. La prima uscita del De Biasi tris ha visto dunque un Toro promosso sul piano del gioco, anche se sconfitto nel risultato, con i granata che per alcuni tratti della gara hanno tenuto testa alla capolista, anche la partita con i nerazzurri ha evidenziato i soliti problemi in zona gol.

Dopo appena un minuto di gioco Rosina si infila nel mezzo della difesa dell’Inter ancora imbambolata e prova a sorprendere Julio Cesar con un tiro che si spegne di poco oltre la porta nerazzurra. E’ un buon inizio quello dei giocatori di De Biasi, che attorno al 10′ hanno una nuova occasione per passare in vantaggio. Ad impostare l’azione è una buona giocata di Grella, mentre è meno buona la conclusione finale di Motta, che non trova la porta di Julio Cesar. Al 13′ Toro nuovamente pericoloso, questa volta con Stellone, che cerca la conclusione secca, con la palla che manca di poco il bersaglio. Nella prima parte della gara sembra esserci soltanto il Torino, che al 16′ tenta ancora la via del gol con Rosina: ancora una volta la conclusione del fantasista granata è fuori di poco. Pochi minuti dopo Stellone gira di testa su di un traversone di Motta, ma la palla è preda della presa sicura dell’estremo difensore interista.

L’Inter non è però squadra che si appresta a conquistare il tricolore per caso e al primi affondo deciso verso la porta di Fontana i nerazzurri fanno centro. Alla mezz’ora la formazione di Mancini usufruisce di un calcio d’angolo: dell’esecuzione si incarica Balotelli, con Cruz che incorna sul primo palo, bruciando tutti sul tempo. Il giovane attaccante interista cerca il terzo gol consecutivo in serie A e per poco non lo trova, quando Fontana “battezza” fuori un tiro dell’interista che invece finisce per stamparsi contro la basa del palo alla sinistra del sostituto di Sereni. Le aspirazioni di Balotelli sono comunquen destinate a rimanere tali, in quanto prima dell’intervallo Mancini richiama in panchina la giovane punta, mandando in campo al suo posto Cesar. L’arbitro ricaccia in gola l’urlo di Stellone, non convalidando una rete dell’attaccante granata che viene anche ammonito.

Il primo tempo si conclude con i nerazzurri avanti di una rete, mentre la ripresa si apre con la corografia nel settore dei tifosi interisti, che assaporano il secondo scudetto consecutivo, il terzo considerando anche il titolo assegnato a tavolino alla società di Moratti durante l’estate di Calciopoli.

La formazione di De Biasi prova a rimontare la rete di svantaggio; una pericolosa azione dei granata viene ventata dall’intervento di Maicon, che chiude tempestivamente su Lazetic, il quale aveva ricevuto un bel pallone da Motta. Dopo una decina di minuti dalla ripresa del gioco Mancini effettua il secondo campo: fuori Cambiasso e dentro Suazo. Al 69′ anche De Biasi procede ad una sostituzione, affiancando a Stellone il nuovo entrato Ventola, che prende il posto di Motta. Pochi minuti dopo tocca a Bottone sostituire l’affaticato Grella. A cinque minuti dal termine De Biasi gioca il tutto per tutto: dentro anche Bjelanovic, inserito al posto di Lazetic. Nel finale anche Mancini completa i cambi, inserendo Rivas al posto di Cruz. Il Toro con tre attaccanti non riesce a scardinare il fortino interista, mente sull’altro fronte Cesar fallisce il colpo del ko, mancando l’incornata da posizione favorevole.

  • TORINO-INTER 0-1

    RETE: 30′ pt Cruz.

    TORINO (4-4-1-1): Fontana; Motta (24′ st Ventola), Dellafiore, Di Loreto, Pisano; Diana, Corini, Grella (27′ st Bottone), Lazetic (41′ st Bjelanovic); Rosina; Stellone.

    In panchina: Ferrauto, Rubin, Asamoah, Barone.

    All.: De Biasi.

    INTER (4-4-2): Julio Cesar; Maicon, Burdisso, Materazzi, Chivu; Stankovic, Zanetti, Cambiasso (11′ st Suazo), Maxwell; Cruz (43′ st Rivas), Balotelli (37′ pt Cesar).

    In panchina: Toldo, Maniche, Pelè, Crespo.

    All.: Mancini.

    ARBITRO: Morganti.

    AMMONITI: Corini, Stellone, Motta, Grella, Chivu, Pisano, Stankovic, Bottone, Burdisso.

    di Giovanni Rolle