IL NAVIGATORE (prima parte)

agosto 1, 2011 in Racconti da Meno Pelnaso

– Maledetto dai! … sbrigati! … su!

Perché tutte le volte che hai fretta quell’ammasso di ferraglia tecnologica tuttalpiù segnala “RICERCA SATELLITI”?

Pigiate i tasti virtuali sullo schermo del navigatore sperando così di fargli capire di sbrigarsi, ma “lui”, il navigatore satellitare, è una macchina regolata da un cuore di silicio, non di carne, quindi non prova emozioni, e le vostre continue pressioni dello schermo servono solo a dargli ogni volta un nuovo comando che lui cerca di soddisfare, quindi a fargli perdere tempo prezioso per la ricerca dei satelliti.

Poi, finalmente trova i satelliti:

– Svoltare a destra … ricalcolo

– MMMACCOME??? Ricalcolo? … l’hai appena calcolata? … e c’hai anche impiegato una vita!!!

– Appena possibile fare inversione ad “U”.

– COSA??? Ma se sono in autostrada!?! Come pensi possa farla un’inversione ad “U”???

– Limitare la velocità!

– …

Già perché se voi avete fretta e lui ha perso metà del tempo che avevate per raggiungere l’obbiettivo, lui vi ricorda (A RAGIONE!) che le regole del codice della strada vanno rispettate comunque!

… in fondo non è un problema suo o degli altri automobilisti se voi siete in ritardo!

Ho scritto “lui” ma dovrei dire “lei”.

Chissà perché infatti i produttori di navigatori sono soliti installare di fabbrica una voce di donna per le indicazioni vocali.

Forse perché pensano che con una voce calda e sensuale i guidatori placano le loro ire al volante, ma di solito l’effetto non è sempre esattamente quello desiderato …

… e voi non l’avete mai cambiata!

– Limitare la velocità!

– Pensa a calcolare la strada!!! … sembra di sentire mia madre!

Rapporti semi-familiari e sindromi edipiche con la donna contenuta nel navigatore a parte, spesso, se foste un po’ meno nervosi, scoprireste anche alcuni lati comici della tecnologia.

Ad esempio gli accenti sono solitamente a dir poco angoscianti.

Dire che non ne azzeccano uno sarebbe inesatto, ma spesso sembra di sentire la signora della radio che annuncia il traffico …

– … coda in uscita a Càndiolo … , … Candìolo … , … Candiòlo …, … Candiolò …,

Da sempre, almeno da quando guido (che non è poco), sembra che nessun annunciatore si sia mai preso la briga di verificare dove sono posti gli accenti sui nomi, né mai nessuno gli ha avvertiti, tantomeno i produttori di navigatori, che “Via Venària” andrebbe pronunciato “Via Venarìa” o che “Via Borgàro” andrebbe sostituita con “Via Bòrgaro”, … etc., … etc.

– … beh! … Ehm … lavori in corso sulla SS20 tra il chilometro 22 e lo svincolo per la SS132 …

– Ma dove cas..pita sono la SS20 e la SS132??? …

… MA NON PUOI DIRE I NOMI DEI PAESI??? …

… MA PENSI CHE TUTTI ABBIANO IN MENTE LA CARTINA STRADALE? …

… SE FOSSE COSÌ PERCHÈ PENSI CHE DOVREMMO FARE AFFIDAMENTO SUL NAVIGATORE???

Se poi il vostro navigatore è di ultima generazione e supertecnologico, e avete la sfiga di vederlo combinato con i comandi vocali …

… beh … è la fine!!!

– Prego pronunciare la destinazione

– Via Malta

– Destinazione sconosciuta. … Prego pronunciare la destinazione

– Via Malta, 12

– Composizione numero telefonico

– STOP.

– Volete uscire?

– NO! … “NAVIGATORE!”

– Prego pronunciare la destinazione

– Via Malta, 12

– Composizione numero fax

– STOP … ESCI anzi togliti dalle palle!!!

– Siete sicuri?

– SIIII!!! … ESCI!

– Composizione indirizzo internet

– NO! … CIOÈ STOP! … BASTA! … ESCI! …



PIETÀÀÀÀ!!! ….

– Destinazione sconosciuta!

Affettuosamente Vostro

Meno Pelnaso

di Meno Pelnaso