Il Christmas Galà Lancia Ice al Palavela

giugno 30, 2007 in Spettacoli da Redazione

Lo spettacolo delle Olimpiadi invernali continua ad esercitare il suo fascino. E l’appuntamento sarà proprio organizzato intorno ad uno degli sport più apprezzati durante i Giochi, il pattinaggio artistico. L’atmosfera magica e l’eleganza dei balli su ghiaccio ritroveranno una sede ideale al Palavela di Torino, martedì 26 dicembre.

Il “Christmas Galà Lancia Ice” ha tutte le carte in regola per essere uno spettacolo indimenticabile, con ospiti d’eccezione e una nutrita folla di appassionati. I biglietti per l’ingresso sono infatti andati già tutti esauriti, e si parlava di circa 8200 posti, segno che l’amore per questa disciplina gode di buona salute.

Ad aprire le danze ci sarà proprio lui, il russo Evgeny Plushenko, dominatore della prova maschile dei Giochi Invernali del 2006, che tutti ricorderanno per le sue performance ad altissimo contenuto tecnico e stilistico. L’atleta si esibirà sulle note del “Caruso”, aria cantata da Andrea Boccelli.

Ma le sorprese non finiscono qui, perché a dare sostanza all’evento ci saranno anche altri pattinatori come i russi Tatiana Tomianina e Maxim Marinin, vincitori della prova a coppie, e Barbara Poli e Maurizio Marmaglio che hanno saputo in passato trascinare nelle loro evoluzioni l’emozione del pubblico. Ed è prevista anche la presenza di Carolina Kostner, la giovanissima ballerina specialista nel singolo donne.

E come ogni festa sportiva che si rispetti, i contenuti saranno molteplici e divertenti. Così la presenza degli acrobati Sonix contribuirà a ricreare le atmosfera della Cerimonia di Chiusura dei Giochi. La loro esibizione infatti aveva stupito particolarmente per l’originalità e l’inusuale capacità di ricreare figure in sospensione. Insieme a loro interverrà anche un nutrito esercito di ballerini e ballerine cubane, che si muoveranno sulle note dei ritmi scatenati dell’America Latina.

Giusto per non vernir meno ad una professionalità ormai storica e consolidata, è previsto anche un collegamento con New York e quindi con Mike Bongiorno.

Ma perché Torino? “Abbiamo puntato su Torino, ” spiega l’ideatore del Galà Gianni Filippini, “perché qui abbiamo trovato gli impianti, le condizioni e la professionalità per realizzare e promuovere eventi di questa portata. I risultati hanno dimostrato che si è tratto di una scelta vincente. E per questo Torino rappresenterà per noi un punto di riferimento anche per eventi futuri”.

La serata verrà ripresa anche dalle telecamere, per un futuro show che andrà in onda su Canale 5 in prima serata, a testimonianza del fatto che l’evento è centralissimo nella definizione di un palinsesto serale. Lo show in televisione sarà ovviamente accorciato, perché il programma della serata avrà uno sviluppo complessivo di tre ore. Tutte di divertimento.

di Davide Greco