Ho lasciato un Idiota e ho trovato un Piccolo Principe

aprile 14, 2010 in Attualità da Stefania Martini

FnacGiunto con successo alla III edizione, Ho lasciato un Idiota e ho trovato un Piccolo Principe è un grande evento di bookcrossing che avrà luogo il 18 aprile, la domenica precedente la Giornata Mondiale del Libro (23 aprile), in 6 città simultaneamente:

Roma (Santa Maria in Trastevere), Torino (Palazzo Carignano), Milano (Chiostri dell’Umanitaria), Genova (Palazzina San Giobatta, Porto Antico), Napoli (via Luca Giordano) e Verona (Giardini di piazza Viviani).

L’idea centrale della giornata è il ruolo cruciale del lettore: i suoi gusti, le sue letture, le sue passioni, i suoi consigli. Un’intera giornata dedicata completamente a chi legge, a chi sfoglia, a chi compra e a chi colleziona libri. Una giornata per celebrare lo scambio di libri e di passioni tra lettori.

  • BOOKCROSSING I lettori sono invitati a partecipare alla giornata portando un libro che hanno amato e che desiderano regalare alla curiosità e alla passione di un altro lettore. In cambio, avranno l’opportunità di scegliere libri nuovi dalla superlibreria gratuita en plein air, allestita grazie al contributo delle case editrici italiane (nel 2009: 12.000 libri offerti)

  • LETTORI ECCELLENTI Artisti e scrittori interverranno in veste di lettori eccellenti per raccontare, leggere, parlare delle proprie letture e dei propri autori di riferimento. Tra gli ospiti Alessandro Baricco a Milano, Licia Troisi a Roma.

    A Torino, Mario Calabresi alle ore 17, propone Lo Spazio Americano, un “on the road” letterario attraverso le pagine di Cormac McCarthy, Sándor Márai, Marco D’Eramo.

  • PICCOLI LETTORI Il tutto senza dimenticare i bambini, ai quali sarà dedicata un’area di gioco intitolata “La passeggiata di un distratto” (titolo di una celebre favola al telefono di Gianni Rodari) ideata insieme al Parco della Fantasia Gianni Rodari.

    GIOCHIAMO CON GIANNI RODARI – L’ARTE D’INVENTARE STORIE

    In occasione del novantesimo anniversario della nascita di Gianni Rodari, Fnac vuole festeggiare il grande autore per l’infanzia con un gioco progettato per l’occasione e ispirato alle forme e ai colori, alle favole, ai racconti e alle filastrocche del suo universo fantastico.

    In collaborazione col Parco della Fantasia Gianni Rodari, col sostegno di Einaudi Ragazzi e attraverso le illustrazioni di Andrea Valente – l’inventore della Pecora Nera – l’evento della giornata sarà dedicato dunque allo scrittore di Omegna (le cui opere sono tradotte in tutto il mondo) e darà spazio alla Grammatica della Fantasia e all’arte di inventare storie in tutte le sue forme ed espressioni.

    Nella Passeggiata di un distratto, una delle sue memorabili Favole al Telefono, Gianni Rodari immagina cosa accade a un bambino molto distratto che durante una passeggiata dimentica in giro mano, braccia, piede, naso e chi più ne ha più ne metta. Del resto “Ma dove hai la testa?” è una di quelle domande che le mamme rivolgono spesso ai bambini distratti. Che subito scattano a controllare che la testa sia al suo posto, cioè lassù sopra il collo.

    Il pubblico sarà dunque invitato a inseguire il bambino distratto raccogliendone i pezzi per dar vita (attraverso le parole, la fantasia e la creatività) a personaggi immaginari, pazzerelli, insoliti, surreali, spassosi, divertenti… Che ricompongano il protagonista della storia. E gli rimettano la testa sulle spalle!

    Perché in fondo, se tutti i bambini desiderano diventare grandi, anche tutti i grandi vorrebbero tornare bambini.

    Appuntamento con “Giochiamo con Gianni Rodari – L’arte di inventare storie” dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17.

    Domenica 18 aprile, dalle 11 alle 18.

    Palazzo Carignano.

    di Stefania Martini