De Chirico, Gazzera, Savinio. L’artistica Amicizia

marzo 25, 2018 in Arte, Attualità, Net Journal, Primo Piano da Benedetta Gigli

È Natale. Nel pomeriggio ci avviamo su per il poggio attraversando le prode, verso la vicina Collecchio, quando all’improvviso appaiono alcuni caccia… Come al solito, ci buttiamo a terra e rimaniamo immobili sul prato. Mentre rimango steso sull’erba, un garofanino di campo, a pochi centimetri dal mio naso mi appare enorme, gigantesco, mentre le persone che fuggono, diventano, in distanza, piccolissime, simili a insetti… Se riuscirò a sopravvivere, dipingerò fiori grandi come alberi e li chiamerò «fiori giganti» e ridurrò l’umanità alle dimensioni di insetto…

Romano Gazzera, “Una vita per un fiore”

In queste parole che sublimano la concretezza drammatica dell’esperienza umana in una dimensione metafisica e atemporale troviamo la cifra di Romano Gazzera, cui la sua città natale, Ciriè, rende omaggio con la mostra De Chirico, Gazzera, Savinio. L’artistica Amicizia.

Il titolo stesso dell’evento colloca Gazzera al centro dell’arte novecentesca, mettendo in evidenza lo stretto legame che l’artista ciriacese ha avuto con due giganti del secolo passato. Tutti e tre gli artisti saranno infatti presenti nelle 20 opere che troveranno posto nelle nelle sale restaurate di Palazzo D’Oria, sede degli uffici comunali, dal 7 aprile al 7 maggio.

L’amicizia che legava i tre artisti sarà testimoniata non solo dalla evidente dalla contaminazione stilistica, ma anche da lettere, bozzetti e fotografie che Gazzera ha lasciato in patrimonio alla Fondazione omonima e che sono oggi tracce preziose di questo legame suggestivo.

Tra le peculiarità di questo evento, che iniziano nell’atrio coperto dove sarà ricreato uno Studio d’artista con alcuni arredi e oggetti di proprietà di Gazzera, ci sembra importante evidenziare il lavoro fatto con gli istituti scolastici di Ciriè: nella Camera di Carlo Emanuele II, che chiude il percorso espositivo, saranno mostrati in loop i video realizzati nel corso dei laboratori.

INFORMAZIONI

DE CHIRICO GAZZERA SAVINIO: L’ARTISTICA AMICIZIA

7 aprile – 7 maggio 2018

PALAZZO D’ORIA, Corso Martiri della Libertà 33, Ciriè

lun-ven 15-18 | festivi 10-13; 15-18

Ingresso gratuito

NOTE BIOGRAFICHE

Romano Gazzera nasce a Ciriè nel 1908. Si laurea in giurisprudenza a Torino per volere del padre, Generale Pietro Gazzera ma, coltivando la passione per l’arte dall’età di tredici anni, giunge alla sua affermazione nazionale con la pittura nel 1941, con una mostra a Milano che lo pone in contrasto con le correnti ufficiali del “Novecento” grazie ad una serie di favole, ritratti e nature morte che rievocano la tradizione italiana con pennellate seicentesche. In qualità di pittore “antimoderno” partecipa alla prima “Antibiennale” alla Galleria Bucintoro di Venezia del 1950, promossa da Giorgio de Chirico.