CINEMAMBIENTE 2008

ottobre 15, 2008 in Attualità da Stefania Martini

CinemambienteRitorna per l’undicesimo anno consecutivo il Festival CinemAmbiente per raccontare l’ambiente e l’uomo nel suo rapporto con la natura, i suoi simili, gli oggetti che fabbrica e ciò che coltiva, attraverso 115 film da 21 paesi, ma anche incontri, mostre, aperitivi letterari, workshop e dibatti per immaginare insieme un nuovo modello di vita ecosostenibile.

Fondato e diretto da Gaetano Capizzi e organizzato dal Museo Nazionale del Cinema, il Festival CinemAmbiente prende il via il 16 ottobre, per concludersi il 21.

Per ribadire l’importanza delle tematiche affrontate, questa edizione si svolgerà in numerose sedi, coinvolgendo il centro della città di Torino.

Proiezioni e incontri avranno luogo nelle sale del Cinema Massimo; del Museo Regionale di Scienze Naturali che, oltre alle conferenze, ospiterà tre mostre fotografiche nella splendida “crociera” dell’ultimo piano, recentemente inaugurata; al Circolo dei Lettori che accoglierà gli aperitivi letterari ecosostenibili, con la presentazione di importanti libri a tematica ambientale

Negli ultimi anni contributi utili alla riflessione sulla salvaguardia dell’ambiente giungono da differenti settori dell’arte e della cultura.

Il cinema, impegnato in prima linea e con grande attivismo in questa “battaglia”, ha trovato nel documentario lo strumento di eccellenza per la diffusione e il sostegno della coscienza ambientalista.

Quest’anno il tema dominante del festival è proprio l’ethical living, ovvero pratiche quotidiane di ecosostenibilità (sviluppato all’interno di molti film, tra cui “Garbage”) come testimoniato anche da “Le Vibrazioni”, giurati d’eccezione al festival e pionieri di un progetto musicale eco compatibile.

In occasione dell’Anno Polare Internazionale, il festival dedica particolare attenzione alle problematiche ambientali circumpolari, promuovendo un focus di approfondimento che vedrà protagonista il popolo Inuit, vittima e testimone dello stato di salute del pianeta.

Anche il tema del nucleare sarà ampiamente approfondito all’interno del documentario in anteprima nazionale Nuclear Comeback (un’analisi scientifica sul tema che si addentra fino alla sala dei comandi di Chernobyl).

Madrina del festival sarà la diva hollywoodiana Daryl Hannah, in conferenza stampa sabato 18 alle ore 12 al Museo del Cinema.

Confermata la formula concorso con le tre sezioni:

– Doc Internazionali, che presenta 10 film dei quali 7 in anteprima nazionale selezionati tra le centinaia di film iscritti;

– Doc Italiani con 12 i film in concorso, con la presenza in gara di tre grandi registi come Silvio Soldini, Daniele Segre e Guido Chiesa;

– Cinema di Animazione che vede la partecipazione di 11 film da altrettanti paesi.

Ma il Festival non si esaurisce con i suoi concorsi. Il cartellone è, infatti, impreziosito della sezione Panorama, che porta a Torino molti medi e cortometraggi a tema ambientale, così come è sempre più rilevante il contributo alla riflessione delle sezioni Ambiente e Diritti e Ambiente e Lavoro, così come di grande importanza e interesse sono le mostre fotografiche allestite al Museo Regionale di Scienze Naturali.

Tra gli argomenti proposti dall’edizione 2008 troviamo quello dell’acqua; le risorse idriche sono sempre più rare e preziose e oggi sono circa 1.400.000.000 le persone nel mondo che non hanno accesso all’acqua potabile, più di 2 miliardi quelle che non hanno alcun sistema sanitario domestico, e una persona su 3 non beneficia di sistemi di depurazione delle acque usate.

Numeri allarmanti sui quali il Festival ha deciso di concentrare una parte del lavoro.

Rinnovata per importanza e qualità la sezione Ambiente e Lavoro organizzata, da quest’anno, in collaborazione con Inail: presenta lunghi e cortometraggi che esplorano lo sfaccettato e contraddittorio rapporto dell’uomo con le proprio occupazioni e la sicurezza ambientale e personale.

Come ormai è tradizione il Focus sui Diritti Umani organizzato dal festival in collaborazione con Amnesty International, si concentra in questa edizione sul Tibet e la sua lotta per la sopravvivenza e sul dramma dei bambini soldato in Darfur.

Festival CinemAmbiente

Torino, varie sedi.

Dal 16 al 21 ottobre.

Per il programma completo della rassegna:

www.cinemambiente.it

Per informazioni: 011 8138860

di Stefania Martini