Casa di Bambola – L’altra Nora

dicembre 21, 2007 in Spettacoli da Stefania Martini

Prenderò “i miei contemporanei” e li porterò lassù, in palcoscenico, ad uno ad uno, personaggio per personaggio. E non risparmierò nessuno, né il bimbo nel grembo della madre, né il pensiero o l’intenzione dietro le parole di nessuna anima umana, che meriti l’onore di essere considerata. Henrik Ibsen

Scritto da Henrik Ibsen nel 1879, “Casa di bambola” portava per la prima volta in scena personaggi rappresentanti della piccola borghesia, né eroi, né eroine. Né buoni, né cattivi. Né belli, né brutti. Solo uomini e donne immersi nelle proprie miserie quotidiane, centrati sulle loro necessità e frustrazioni; ma sempre attenti ad apparire migliori di quelli che si è, cercando di omologarsi ai dettami che “la società” impone.

In particolare, la protagonista, Nora, è caratterizzata da una psicologia complessa e piena di sfaccettature, in cui si alternano momenti di ottimismo e grande stima di sè stessa a momenti di sconforto in cui pensa al suicidio. La sua espansività, il desiderio di sedurre, la tendenza a spendere molti soldi, tutto si confonde e mette a dura prova la pazienza di chi gli sta attorno.

Muscato riprende questi elementi e ne fa nascere “L’Altra Nora” del sottotitolo, attualizzando e trasponendo ai giorni nostri una vicenda che sa di quotidianità, che potrebbe essere quella di una nostra vicina di casa, di una nostra collega, della nostra panettiera.

Sul palcoscenico, nei panni di Nora, una convincente Lunetta Savino, la popolare Cettina di “Un medico in Famiglia”, accompagnata da un altrettanto bravo Paolo Bessegato, nella parte del marito.

Casa di Bambola – L’altra Nora

Sabato 22 Dicembre, ore 21.

Teatro Giacosa, Ivrea (To).

Per informazioni

Il Contato del Canavese -0125/641161

www.teatrogiacosa.it

di Stefania Martini