Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

novembre 15, 2005 in Enogastronomia da Adriana Cesarò

II Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba tra Grinzane Cavour, Honk Kong e Londra

tartufo ricco

Vale 95 mila euro il tartufo battuto alla VII Asta mondiale del tartufo bianco, svoltasi domenica 13 novembre, nel castello di Grinzane Cavour.

Il tartufo di 1200 grammi, di Daniele Bera, è volato ad Hong Kong presso Ritz Carlton Hotel per raggiungere la bella ed elegante signora che, per questo delizioso e profumato tubero ha lottato, in diretta, con la concorrenza londinese ed italiana, attraverso il collegamento satellitare tra l’asta di Londra, allestita presso il ristorante “Fiore di Londra” e quella di Grinzane, nel bellissimo salone delle Maschere.

Presente all’evento il presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso. “L’Asta mondiale è una grande occasione internazionale di promozione dell’intero sistema piemontese. Il tartufo d’Alba è un simbolo delle eccellenze enogastronomiche del Piemonte – ha detto Mercedes Bresso – e, l’asta mondiale è un collegamento tra qualità, cultura e paesaggio. La qualità dei prodotti e la loro tracciabilità sono diventati una garanzia per i consumatori e un fattore decisivo nell’attrazione turistica e nello stimolare il recupero delle attività agricole per troppo tempo lasciate ai margini dell’economia regionale”.

Madrina dell’Asta, Natalia Estrada che, ha affiancato Davide Paolini, presentatore ufficiale già da molti anni. Testimonial, per i tartufi battuti a Grinzane, Giada De Blanc e Giancarlo Magalli. Sul palco, Miss “Bela Trifolera” Bruna Cogno, di Novello, eletta ad Alba in occasione della fiera del tartufo.

Molto fervore, tra tutte le aste collegate, iniziate alle 12:30 ora italiana; 11:30 a Londra e 19:30 a Hong Kong. Ogni sede, aveva a disposizione cinque favolosi tartufi da battere all’asta per i propri clienti, mentre, il sesto esposto a Grinzane, veniva battuto in contemporanea tra le tre sedi. In collegamento da Londra Giuliana Manica, Assessore al Turismo, sport, impianti di risalita, pari opportunità. In l’occasione dell’asta, è stato presentato un filmato delle prossime Olimpiadi di Torino. Il risultato londinese dell’asta benefica dei tartufi, è stato superato da quello cinese ed italiano. Hong Kong è stata l’asta più ricca. Nell’ambito della serata cinese è stata consegnata una pergamena per il riconoscimento di “Ambasciatore del tartufo bianco d’Alba nel mondo” allo schef Umberto Bombana del Ristorante Toscana. I Tartufi venduti durante l’asta di Grinzane Cavour sono stati i seguenti:

1° TartufoLanghe gr. 204 battuto a 2.700,00 euro

2° Inaudi Tartufi g. 206 battuto a 3.500,00 euro

3° Tartufingros gr. 290 battuto a 4.500,00 euro

4° Cerutti del Tartufi gr.384 battuto a 5.000,00 euro

5° Tartufi Morra gr. 500 battuto a 8.500,00 euro

L’evento, nato nel 1999, è stato promosso dall’Enoteca Regionale Piemontese di Grinzane Cavour, d’intesa con la Regione Piemonte e la Città di Alba. Il ricavato dell’asta benefica, verrà devoluto, per il terzo anno consecutivo, alla Fondazione per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo (To).

di Adriana Cesarò