Zucker! …come diventare ebreo in 7 giorni

dicembre 3, 2005 in Cinema da Barbara Novarese

Zucker, perché non Zuckermann?zuckerTitolo originale: Alles auf Zucker!

Nazione: Germania

Anno: 2004

Genere: Commedia

Durata: 90′

Regia: Dani Levy

Sito ufficiale: www.zucker-derfilm.de

Cast: Henry Hübchen, Hannelore Elsner, Udo Samel, Golda Tencer, Steffen Groth, Anja Franke, Sebastian Blomberg

Produzione: Manuela Stehr

Distribuzione: Lady Film

Data di uscita: 25 Novembre 2005 (cinema)

Un muro ha separato fisicamente, per circa quarant’anni, due fratelli ed ora, che il muro non esiste più, è necessario abbattere anche le barriere psicologiche, sociali e religiose. Un laico e comunista ex cronista sportivo, Jackie ed un fervido credente e praticante della dottrina ebreo-ortodossa dovrebbero riscoprire le loro identità di fratelli. Una commedia grottesca, tuttavia con contorni psicologici intensi; a tratti frivola (ricorda: “parenti serpenti”), a tratti impegnata socialmente; autoironica tra “shivah” e partite di biliardo.

Che il contesto sia ebraico, parrebbe solo un dettaglio. Le gag sono spontanee e aderenti a situazioni reali… compresa l’illusione del lieto fine.

C’è un po’ di confusione tra lo scenario iniziale e la conclusione del film, che non è così chiara come sembrerebbe. Ma forse, neanche il contesto ebraico è un dettaglio: del resto, il titolo originale “Alles auf Zucker!”che significa “Tutto sullo Zucchero” è stato tradotto molto liberamente.

di Barbara Novarese