Valentino Rossi campione sul tetto del mondo

ottobre 17, 2004 in Sport da Momy

Il capolavoro di Valentino Rossi, pilota capace di vincere sei titoli mondiali, mai pago, che lotta con i denti fino all’ultima curva di un ultimo giro da cardiopalma, giocando come il gatto con il topo con l’amico/rivale è una delle pagine più belle mai scritte dello sport. Una lotta leale tra due campioni che alla fine ha premiato, legittimamente, il più forte.

Una conclusione fantastica per una stagione che ha visto dominare l’Italia in tutti gli sport “gommati”. Solo ieri abbiamo festeggiato la conquista della terza Coppa del Mondo di ciclismo da parte di quel Paolo Bettini che ad agosto aveva fatto suonare ad Atene, per la prima volta, l’inno italiano.

E poi il baby campioncino Damiano Cunego, che ieri vincendo in volata il giro di Lombardia ha chiuso una stagione trionfale che l’ha visto conquistare in modo più che autorevole il giro d’Italia.

Solo una settimana fa abbiamo celebrato la vittoria di Andrea Dovizioso, l’ennesimo enfant prodige del motociclismo italiano, in 125. Per concludere l’en-plein ci è mancata solo la vittoria nella 250, che dire… ci rifaremo il prossimo anno!

Chiudiamo la carrellata trionfale con la Ferrari, ovvero la rossa più famosa d’Italia, sulla quale resta veramente poco da dire: riesce a vincere la classifica costruttori a metà campionato e il titolo iridato giusto qualche gara dopo, lasciando agli avversari veramente solo le briciole (2 gare su 17!). Un trionfo per la scuderia di Maranello e per il suo pilota Michael Schumacher al quale chiederemmo, parlando da italiani, di deliziarci ogni tanto anche di qualche parola nella nostra lingua…

Cosa rimane agli altri?

Nient’altro che rimboccarsi le maniche e lanciare una sfida… alla prossima stagione!

di Momy