Uno scatto Olimpico alla tua città

febbraio 21, 2005 in Sport da Redazione

“Uno scatto Olimpico alla tua città” è il concorso fotografico rivolto a tutte le scuole piemontesi per documentare le trasformazioni di Torino e dei Comuni che il prossimo anno ospiteranno i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali. Ideato dal TOROC e dalla Fondazione Atrium, in collaborazione con Kodak e Visa, è stato presentato oggi a Torino dal vicepresidente del TOROC Pierpaolo Maza, dal direttore della Fondazione Atrium Paolo Verri e dall’Olympic Project Manager di Kodak Lucilla Mariani.

Il concorso ha l’obiettivo di preparare gli studenti ad accogliere i Giochi di Torino 2006, rendendoli partecipi delle trasformazioni urbanistiche, economiche, culturali e sociali che questi eventi stanno provocando. Possono iscriversi tutte le scuole del Piemonte: dopo una visita guidata al padiglione AtriumCittà di piazza Solferino, le classi che intendono partecipare dovranno presentare un reportage fotografico sulle trasformazioni della città e della provincia di Torino, sugli sport invernali e sui valori olimpici.

Le visite, che saranno effettuate fra i mesi di febbraio e maggio, dovranno essere prenotate direttamente ad Atrium, scaricando il modulo dal sito Internet www.atriumtorino.it e inviandolo compilato all’indirizzo e-mail [email protected] o al numero di fax 011 5162006. I reportage fotografici dovranno poi essere inviati entro il 18 maggio su supporto cartaceo o su Cd alla Fondazione Atrium, via Pietro Micca 21, 10121 Torino.

I lavori saranno valutati da una giuria composta da rappresentanti di TOROC, Atrium, Kodak, Visa, Città di Torino: le classi vincitrici saranno annunciate il 2 giugno durante il Paralympic Day. Sarà premiata una classe per ogni grado scolastico e a tutte le classi partecipanti verranno regalate tre macchine fotografiche monouso Kodak.

“Uno scatto Olimpico alla tua città” – ha detto Pierpaolo Maza, vicepresidente del TOROC – si inserisce nel Programma di Educazione Olimpica di Torino 2006, che ha l’obiettivo di preparare i giovani ad accogliere i Giochi Olimpici e Paralimpici, promuovendo una corretta cultura dello sport, diffondendo i valori dell’Olimpismo, e facendo conoscere le discipline sportive invernali. Il concorso organizzato con Atrium, Kodak e Visa rappresenta un ulteriore passo in questa direzione, insieme ad esempio a “One School One Country”, il programma di scambio culturale cui hanno aderito già quaranta scuole di Torino, e “Kidsvillage”, il sito Internet dedicato alle tematiche educative.

di redazione