Torino 2006: sport e cultura accendono il MenoUno

febbraio 1, 2005 in Sport da Redazione

Il 10 febbraio mancherà un anno ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006. Intorno a questa data, identificata come “MenoUno”, è stata organizzata una serie di eventi sportivi e culturali che farà vivere con un anno di anticipo lo spirito olimpico che investirà Torino e le Valli nel febbraio del 2006.

Agli Sport Events di combinata nordica, salto, biathlon e snowboard, che si svolgeranno a Pragelato, Cesana e Bardonecchia dal 9 al 13 febbraio, si affianca infatti un cartellone ricco di eventi culturali nato dalla collaborazione tra le istituzioni locali e il TOROC, che coinvolge la città e le comunità montane.

Il 10 e 11 febbraio, inoltre, si svolgerà a Torino l’Executive Board del CIO: sotto la guida del presidente Jacques Rogge, il vertice del Comitato Olimpico Internazionale si riunirà al Centro Congressi Lingotto (per gli accrediti: www.olympic.org). Un evento particolarmente significativo, perché nel corso della prima giornata (alle 12 di giovedì 10, in sala Madrid) il presidente del CIO celebrerà – di fronte ai rappresentanti della stampa internazionale – la cerimonia di invito ai Giochi Olimpici di Torino 2006. Un’occasione dal forte valore simbolico, nel corso della quale tutti i Comitati Olimpici Nazionali verranno invitati a partecipare ai XX Giochi Olimpici Invernali. La sera stessa, per festeggiare l’avvicinamento ai Giochi, il Teatro Carignano ospiterà una serata di gala, intitolata “MenoUNO”, nel corso della quale si esibiranno grandi artisti internazionali e alla quale parteciperanno alcune leggende dello sport olimpico.

In questi giorni Torino 2006 è di scena anche a Bormio, ai Mondiali di sci alpino, dove il TOROC è partner di Casa FISI. Per promuovere i Giochi Olimpici Invernali, al centro stampa di Bormio, il 9 febbraio, si svolgerà una conferenza stampa, organizzata in collaborazione con Eurosport, che consentirà di fare il punto su Torino 2006 a un anno dalla cerimonia di apertura.

Siamo all’ultimo giro di boa – ha detto Valentino Castellani, presidente del TOROC – e si può dire che i Giochi sono già iniziati: alcuni degli appuntamenti sportivi che si sono svolti a Torino e in montagna in questi giorni hanno riscosso un grande successo di pubblico e hanno confermato la qualità dell’organizzazione e del sistema territoriale. Le gare e gli appuntamenti culturali che si svolgeranno a febbraio sono tappe fondamentali per avvicinare Torino, il Piemonte e l’Italia ai Giochi Olimpici Invernali. Eventi che nascono da un gioco di squadra e che sapranno celebrare adeguatamente l’inizio di questo ultimo anno olimpico.

di redazione