Qualcosa di nuovo a Torino

maggio 1, 2005 in Attualità da Claris

Lidia RaveraLa rassegna Connessioni organizzata da Italgas arriva al terzo appuntamento con l’ottima musica di Lalli e con le parole di due intellettuali agli opposti come Lidia Ravera (scrittrice di “Porci con le ali” e del recente discusso libro sulla vicenda di Erika e Omar) e Vittorio Messori, scrittore di impronta cattolica che a Torino ha ambientato il suo ultimo romanzo. Stefania Miretti, giornalista de La Stampa, parlerà dei sentimenti della città raccolti quotidianamente dalla sua rubrica “cult” “Come va?”.

Torino: una città che suscita reazioni contrastanti, ma che non lascia indifferenti. Ne parleranno – e ne canteranno – personaggi che hanno le loro radici, familiari o culturali in questa città, che sono impegnati per il suo futuro o che se ne sono allontanati, per vari motivi o che vi hanno trovato un terreno stimolante per la loro creatività o per l’attività professionale. Ne discuteranno a ruota libera, partendo dalla propria storia, per confrontarsi sul tema: c’è davvero qualcosa di nuovo a Torino?

Italgas vuole ancora una volta sottolineare con questa manifestazione la propria attenzione a quegli ambiti e a quei valori che contribuiscono ad arricchire la qualità della vita. Creatività, sensibilità, apertura verso le novità, contaminazione come scintilla di nuove suggestioni artistiche e culturali.

Perché Torino non sta mai ferma: slogan che hanno accompagnato lo sviluppo della città in questi anni. Cantieri, nuovi quartieri, ma non solo. La ricerca di nuovi sbocchi culturali, scientifici, industriali. La scommessa sulla ricerca, sull’innovazione, i forti investimenti su settori alternativi come il cinema, e il fiorire di locali di giovani e per giovani. L’attesa e la tensione verso il 2006. Ma anche la convivenza con disagi vecchi e nuovi, il confronto con un’immigrazione che vede Torino come uno dei centri più ricchi di vitalità ma non privo di contraddizioni e di preoccupazioni.

Il progetto Connessioni mette a confronto questa volta personaggi e competenze legate alla città di Torino per origine o per destinazione. L’eterogeneità delle figure, l’incrociarsi di ruoli e settori d’impegno, consentono una visione d’assieme delle energie in gioco a favore del futuro della città. Nuove connessioni che continuano la tradizione cittadina o che ci proiettano nel futuro?

L’ingresso alla serata è gratuito fino ad esaurimento posti.

QUALCOSA DI NUOVO A TORINO

Lunedì 2 maggio 2004 – Ore 21

Teatro L’Espace – via Mantova 38 – Torino

Ingresso gratuito

Per informazioni: www.italgas.it, oppure [email protected]

Con:

Vittorio Messori (scrittore)

Stefania Miretti (giornalista)

Lidia Ravera (scrittrice)

Lalli e Pietro Salizzoni in concerto con ospite Giorgio Li Calzi

di Claris