Oval promosso, italiani anche

dicembre 13, 2005 in Sport da Federico Danesi

Torino – Oval: Coppa del Mondo di Pattinaggio Velocità incorona FabrisOVAL

Ora che anche l’Oval fa parte della grande famiglia olimpica, gli organizzatori possono tirare un sospiro di sollievo. Un successo di pubblico e d’immagine la tappa di Coppa del Mondo di Pattinaggio Velocità che è servita per testare il nuovo anello olimpico.

Un anello che, sin d’ora, promette spettacolo quando ci saranno da assegnare le medaglie olimpiche. Uno spettacolo al quale sono sicuri di partecipare, e non da comprimari, anche gli azzurri. Due su tutti, quelli più attesi alla vigilia, ossia Enrico Fabris e Chiara Simionato, passato, presente e futuro della nostra nazionale. Al cospetto dei migliori al mondo, i nostri portacolori non hanno sfigurato, anzi.

In particolare Fabris, capace di vincere la gara assoluta sulla distanza dei 1.500 metri, precedendo due fuoriclasse come il canadese Morrison e lo statunitense Hendrick. In questa prova, splendido quarto posto per l’altro azzurro di unta, Ippolito Sanfratello, un passato da fenomeno nell’hockey in line e un presente da buon protagonista sul ghiaccio. Con la vittoria di Torino Fabris è ora terzo nella classifica di specialità in Coppa. Ma l’atleta delle Fiamme Oro non si è limitato a questo. E’ infatti giunto anche terzo nei 5.000, precedendo il talentuoso olandese Verheijen. Su questa distanza il bellunese in Coppa é quinto. E non è finita qui. Perché Fabris e Sanfratello, con l’aggiunta di Donagrandi, sono anche riusciti ad imporsi nella prova ad inseguimento, battendo Usa e Norvegia. Piazzamenti discreti anche per Ermanno Ioriatti, secondo nei 500 del Gruppo B, Matteo Anesi, terzo nei 5.000 Gruppo B, mentre sottotono è parsa la prova di Maurizio Carnino.

La nazionale femminile è praticamente tutta in Chiara Simionato, specialmente dopo il problema cardiaco che ha fermato Nicola Mayr. La 30enne trevigiana ha ripetuto le eccellenti prove delle tappe precedenti, chiudendo al terzo posto nei 500e al quarto nei 1.000, distanza nella quale in Coppa è seconda ad appena 10 punti dall’americana Rodriguez.

HOCKEY, ARRIVA IL CANADA

Martedì 13 ultima amichevole di lusso per la nazionale italiana maschile di hockey. La squadra allenata da Goulet affronterà nel nuovo Palasport Olimpico il Team Canada. Detto così sembra match impari, e probabilmente lo sarà. Ma quello che arriva a Torino è il Team Canada, quindi una rappresentativa e non la terribile nazionale biancorossa che giocherà il torneo olimpico. Comunque, dai maestri c’è sempre da imparare. Biglietti a prezzi ridotti, dai 12 ai 6 Euro. Fischio d’inizio alle 20.30 con diretta su Sky Sport 2.

di Federico Danesi