Le monete commemorative ufficiali di Torino 2006

febbraio 18, 2005 in Sport da Redazione

Sono state presentate al World Money Fair in corso a Basilea le monete commemorative ufficiali dei XX Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006. Nel momento in cui si festeggia il MenoUno ai Giochi – ha dichiarato il Presidente del TOROC Castellani – le monete commemorative rappresentano un momento molto importante di promozione dei giochi, degli sport invernali e del territorio. La realizzazione delle monete da parte della Zecca dello Stato è una testimonianza della tradizione e dell’abilità degli artisti italiani in questo settore.

Fin dall’inizio della storia olimpica moderna – ha dichiarato il presidente del CIO Jacques Rogge, in un messaggio registrato durante l’Executive Board di Torino – le emissioni di monete commemorative hanno ricoperto un ruolo fondamentale, unendo il mondo dello sport, dell’arte della cultura e del collezionismo e fungendo da preziosi ambasciatori aurei e argentei del Movimento Olimpico.

Il programma numismatico di Torino 2006, prevede l’emissione di 11 monete commemorative a corso legale (6 in argento e 5 in oro) in quattro momenti successivi a partire da marzo 2005, per un valore nominale variabile fra i 5 Euro e i 50 Euro.

Sulle monete in Argento 925 saranno riprodotti i pittogrammi ufficiali che rappresentano le discipline olimpiche invernali, mentre su quelle in Oro 900 saranno raffigurati alcuni dei monumenti più rappresentativi di Torino e del suo territorio, con l’eccezione dell’ultima emissione aurea del valore di 50 Euro, prevista per gennaio 2006, che dovrebbe recare l’effige del Viaggio della Fiamma.

Tutte le monete saranno prodotte e commercializzate dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in seguito all’accordo sottoscritto con il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi di Torino 2006. Le monete saranno distribuite in Italia dall’Istituto Poligrafico attraverso i suoi canali abituali (Punto vendita Zecca, Libreria dello Stato e sito Internet), oltre che dal Gruppo Sanpaolo IMI, Sponsor Principale di Torino 2006, attraverso le sue filiali bancarie. Il programma delle emissioni prevede per marzo 2005 la coniazione delle monete del valore nominale di 5 Euro in argento raffiguranti il pittogramma del pattinaggio di figura, da 10 Euro in argento con lo sci alpino e da 20 Euro in oro con l’effige delle Porte Palatine.

Nel giugno 2005 verranno distribuite le monete da 5 e 10 Euro in argento raffiguranti rispettivamente lo sci di fondo e l’hockey su ghiaccio, e le monete da 20 Euro in oro riproducenti Palazzo Madama. A novembre 2005 sarà la volta delle monete da 5 Euro in argento con il salto, da 10 EURO in argento con il pattinaggio di velocità, da 20 Euro in oro con la Palazzina di Caccia di Stupinigi e da 50 Euro in oro raffigurante la Statua Equestre di Emanuele Filiberto. L’ ultima emissione, ancora in fase di sviluppo, è prevista per gennaio 2006 con la distribuzione delle monete d’oro del valore nominale di 50 Euro che dovrebbero raffigurare l’effige del Viaggio della Fiamma.

Tutte le versioni delle monete in argento saranno commercializzate in coppia come dittico, mentre quelle d’oro saranno distribuite singolarmente. Le misure delle monete, tutte di qualità proof, a seconda del valore nominale sono: 32 millimetri e 18 grammi per i 5 Euro d’argento, 34 millimetri e 22 grammi per i 10 Euro d’argento, 21 millimetri e 6,451 grammi per i 20 Euro d’oro e 28 millimetri e 16,129 grammi per i 50 Euro d’oro.

A partite da Helsinki 1952, tutti i programmi di monete commemorative dei Giochi Olimpici hanno ottenuto un incredibile successo tra i collezionisti di tutto il mondo: anche questa collezione numismatica dedicata ai Giochi di Torino 2006 otterrà un notevole successo di prenotazioni, grazie all’elevato contenuto artistico dei prodotti e alla volontà del pubblico internazionale di contribuire al sostegno dello sport Olimpico.

di redazione