InKubo Latino 2006

giugno 21, 2006 in Spettacoli da Redazione

Inkubo latino 2006Dal 13 giugno al 3 agosto InKubo Latino propone 16 grandi concerti con il meglio della musica da Cuba, dalla Colombia, Porto Rico, Brasile, Repubblica Dominicana, Spagna, Venezuela.

Con InKubo Latino nasce a Torino un nuovo grande festival dedicato alle musiche del sud America e dei Caraibi, un viaggio attraverso I ritmi, I colori e le suggestioni sonore dell’universo “latino”.

Grandi maestri della tradizione così come nuove trascinanti proposte si esibiranno al Kubo di Leinì, uno dei luoghi cult per la musica latino americana e splendido club per la musica dal vivo.

Organizzato in collaborazione dal Francois Saubadu Management e dalla direzione artistica del Kubo (Massimo Bersano e Renato Ghelli) InKubo Latino vuole essere una proposta nuova in Piemonte per tutti gli appassionati di suoni e cultura sud Americana e una proposta per coloro

che non si sono ancora fatti prendere dalla febbre del latino ma amano la musica dal mondo.

A completare il calendario di InKubo Latino 23 serate

dedicate al ballo, con i migliori dj dell’ambiente guidati da Renato Ghelli: tutti i ritmi dell’universo latino al venerdì, incursioni nella dance di derivazione sudamericana il sabato, e l’ultima moda, la “brasil dança”, per una domenica sera infuocata.

Il festival parte il 13 giugno con un ensemble che ha saputo farsi riconoscere e accreditare a livello nazionale e non solo: gli Havana Mambo, un’orchestra di ragazzi cubani arrivati in Italia nel 1994, stabilitisi al Sabor Latino di Torino e mai più ripartiti dalla nostra città, che sanno far divertire con ritmi di salsa, mambo, cha cha cha e merenghe dominicano. La formazione è impreziosita per InKubo Latino dalla presenza del grande chitarrista Daniel Martinez Izquierdo. Appena due giorni e la festa si ripete con i colombiani Rodry Go e il loro esplosivo reggaeton.

Bobby ValentinIl 20 giugno è una data da segnare sul calendario perchè arriva all’InKubo Latino Tito Nieves, accompagnato dai Mercadonegro. Il “Pavarotti della salsa”, nato a Rio Piedras in Porto Rico, ha dato vita negli anni ’80 ad uno dei gruppi storici della salsa: i “Conjunto Clasico”. Grazie alle sue doti vocali e alla sua personalità potente e carismatica, Tito è uno dei personaggi in assoluto più amati del mondo latino e il suo concerto è una esplosione di energia.

Il 22 giugno è la volta di una vera e propria rivelazione presentata in anteprima da InKubo Latino: il brasiliano Marcelo D2 [di-doish] guida e vocalist della band rap-rock ‘Planet Hemp’ che ha venduto oltre 1.000.000 di copie in Brasile presentando una fusione perfetta del samba con l’hip hop.

Il 27 giugno sarà il giorno dei Merengada, la band anglo-dominicana esplosa nel 2000 grazie ad una cover riuscitissima di “No woman no cry”. Vengono invece dall’underground dell’Havana i Free Hole Negro, in concerto il 29 giugno, alfieri del “free-hop”, uno stile che vuole fondere tutte le tendenze musicali internazionali con i ritmi cubani più tradizionali; è cosi che si creano armonie tra il funk, la rumba, il mambo, il drum & bass, il son

montuno, il reagge, il rap.

Il mese di luglio si apre con i Go Lem System, alfieri del sound della movida di Barcelona, in concerto il 4. Due giorni dopo è la volta di Célia Mara brasiliana di Minas, cresciuta a Belo Horizonte, centro della nuova musica brasiliana. Propone un raffinato mix di samba e jazz che l’ha

portata ad esibirsi nei più importanti festival del mondo.

L’11 luglio si festeggia insieme a Oscar D’Leon in occasione del suo compleanno! Il maestro venezuelano è una delle vere leggende della musica afro-latina e oltre ad essere uno straordinario interprete, è un’eccezionale showman, un

artista che domina con grande naturalezza il palcoscenico e che conquista le platee ancor prima di iniziare a cantare. Appena una settimana dopo, il 18 luglio, arrivano al Kubo i “Rolling Stones del Caribe”, i mitici Los Van Van! Juan Formell e i Los Van Van fanno ballare Cuba e la gente del mondo intero da più di 20 anni, senza mai cadere nella trappola della routine. Un loro concerto è una lezione di storia della musica latina. Per gli amanti dell’entarteinment musicale fuori dagli schemi è invece il concerto dello spagnolo Tonino Carotone, in scena il 19 luglio.

Il 25 luglio il violinista cubano Alfredo De La Fè presenta il supergruppo Yerba Buena. E’ un concerto in esclusiva italiana quello del 27 luglio: sul palco il portoricano Bobby Valentin con la sua Orchestra. Fin da piccolo nel suo quartiere era noto come “el rey del bajo” e proprio su questo strumento, suonato con abilità da virtuoso, ha costruito la sua storia. La musica di Bobby Valentin è caratterizzata da un mix di fraseggi jazz e cambi ritmici che vanno dal son montuno, al cha cha al bolero. Ultimo

concerto del mese di luglio, il 29, è quello del Son Borica con Mangual Jr. e Jimmy Sabater, leggende viventi della musica latina.

Il primo agosto suonano i Plena Libre, rappresentanti proprio della ‘plena’, il genere musicale folcloristico e tradizionale di Portorico, interpretato e trasformato in un ritmo esplosivo. InKubo Latino si conclude in bellezza con la New York Salsa All Stars che ospita ancora Alfredo De La Fè e Frankie Morales in un’omaggio alla musica di Celia Cruz e Tito Puente, di cui Frankie è stato uno dei più noti cantanti.

I concerti di InKubo Latino hanno prezzi abbordabili

Le porte del Kubo aprono alle 22 e i concerti iniziano alle 23.

In occasione del concerto di Marcelo D2 e della partita del Brasile, è in programma “Brazil Festa”, apertura straordinaria alle ore 21 con i Mondiali di calcio su grande schermo

Per ogni informazione

011 9982178

www.kubotorino.com

di RandoMix