I Primi d’Italia a Foligno

ottobre 16, 2004 in Enogastronomia da Claris

primi dDal 29 settembre al 3 ottobre 2004 la città di Foligno (Perugia) si trasformerà in un ghiotto palcoscenico e proporrà al numeroso pubblico di visitatori la VI edizione de I Primi d’Italia – Festival Nazionale dei Primi Piatti.

Pasta in tutte le sue forme, riso italiano di qualità, polenta, legumi ed i vari elementi per gustare al meglio i primi piatti, vanto della tradizione gastronomica d’Italia, saranno affiancati da altri “Primi d’Italia”: personaggi celebri nel loro settore di attività che verranno premiati in occasione di serate speciali.

Le 10 taverne medioevali della città, aperte per l’occasione, saranno Villaggi tematici che ospiteranno, ogni giorno, degustazioni a tema dalle ore 16 alle 23. A gestire alcune delle taverne saranno delle Regioni italiane, quali il Piemonte, la Liguria, la Sicilia e la Calabria rappresentate dagli Assessorati all’Agricoltura, al Turismo, dai Consorzi dei marchi di tutela e da tutti quelle Associazioni di garanzia della “grande qualità italiana”.

Riso e Regione Piemonte del resto sono due realtà che ormai da parecchi anni si presentano insieme, perché insieme riescono ad imprimere una sinergia nuova alla loro promozione. Il villaggio del riso sarà ospitato nella Taverna del rione Croce Bianca. Ogni giorno, lo chef Beppe Sardi del Ristorante Il Grappolo di Alessandria ed il suo staff interpretano ricette di riso della tradizione piemontese utilizzando alcuni dei prodotti tipici tutelati dai rispettivi Consorzi, come formaggi e vino, vanto dell’impegno sulla sicurezza alimentare dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Piemonte.

Il trenino con lo slogan “Il Piemonte scopritelo adesso’ sarà a disposizione per accompagnare gli ospiti della manifestazione a visitare tutte le taverne.

Le varietà di riso italiano, tra l’altro, saranno in vendita presso l’area riservata alle aziende che fanno parte del Consorzio di Tutela e valorizzazione varietà tipiche di riso italiano e per illustrare la lavorazione del cereale l’Ente Nazionale Risi sarà presente con una minisbramatrice e con i suoi preziosi ricettari.

Il Consorzio di tutela e valorizzazione delle varietà tipiche di riso italiano, con sede a Vercelli (in piazza Zumaglini 14), è una libera associazione che riunisce produttori (aziende agricole), trasformatori (riserie) e produttori-trasformatori con l’obiettivo comune di una politica della qualità nella produzione di riso o più esattamente di varietà pregiate di riso italiano: Arborio, Balilla, Baldo, Carnaroli, Roma, Sant’Andrea e Vialone Nano.

Il programma della kermesse prevede, tra l’altro, Corsi di arte culinaria rivolti agli operatori del settore dell’alimentazione ed Incontri con lo chef indirizzati al grande pubblico gestiti da veri maestri dell’arte culinaria, Valeria Piccinini del ristorante “Da Caino” di Montemerano (Grosseto), Mauro Uliassi del ristorante “Uliassi” di Senigallia, Gabriele Ferron del ristorante “Pila Vecia” di Isola della Scala (Verona), Marco Bistarelli del ristorante “Il Postale” di Città di Castello (Perugia), Beppe Sardi del ristorante “Il Grappolo” di Alessandria. Gli chef offriranno consigli, suggerimenti e trucchi del loro mestiere per migliorare l’approccio quotidiano con i singoli prodotti.

Nella Scuola di cucina specializzata si parlerà di cucina vegetariana, di ricette per i single e di intolleranze alimentari.

Anche i bambini avranno il loro spazio di animazione ed intrattenimento, potranno anche cimentarsi con i grandi chef e frequentare un corso a loro dedicato.

In un chiostro quattrocentesco, uno degli angoli più suggestivi della città, verrà allestito il grande mercato dei primi, un’area di vendita ed esposizione di prodotti provenienti da tutta Italia ed un punto di riferimento per la valorizzazione delle produzioni alimentari umbre.

Non mancheranno gli appuntamenti culturali con i Libri da gustare: una appetitosa carrellata di titoli a tema enogastronomico presentati dai loro autori, da Maria Teresa Ruta a Carmela Cipriani.

I ritratti ironici, fantastici e spontanei di chef e protagonisti dell’enogastronomia italiana realizzati dal photoreporter Nevio Doz, trasferiti su teli di cotone, occhieggeranno dagli angoli della città, mentre la mostra Food, Wine & Smile verrà allestita nell’ex teatro Piermarini.

Il divertimento serale sarà assicurato da numerosi spettacoli: da Riso e Riso, cabaret con Gaspare e Zuzzurro, alle poesie di Andrea Giordana, allo swing con Nicola Arigliano.

Primi d’Italia – VI Festival nazionale dei primi piatti

Foligno (Perugia), 29 settembre – 3 Ottobre 2004

Informazioni e organizzazione: EPTA Srl

via Settevalli, 320 – 06129 Perugia

tel. 075.500.5577 – fax 075.500.9990

e-mail: [email protected]

www.iprimiditalia.it

I Primi d’Italia 2004

  • Settore sociale: Susanna Agnelli, memorialista, è stata sottosegretario al Ministero degli Esteri, Ministro degli Esteri, Sindaco dell’Argentario. Promotrice del Telethon Italiano, presidente del Comitato Telethon Fondazione onlus e della Fondazione Il Faro.

  • Settore teatro: Andrea Giordana, attore. Protagonista di Edmond Dantes nella versione televisiva del Conte di Montecristo e di Guido Speier in La Coscienza di Zeno.Interprete in teatro in opere di classici e contemporanei.

  • Settore musica: Vince Tempera, maestro compositore. Autore di oltre 70 colonne sonore per film italiani ed esteri. Arrangiatore dei successi di numerosi artisti italiani e stranieri da Guccini a Ray Charles. Talent scout di cantanti come Fabio Concato, Biagio Antonacci, Stephen Sclacks. Direttore d’orchestra del Festival di Sanremo, di vari Eurofestival e di numerosi programmi televisivi. Ha diretto la London Symphony Orchestra nei prestigiosi studi di Abbey Road, passati alla storia come gli studios dove incidevano i Beatles.

  • Settore cinema: Margherita Buy, attrice. Premiata con il Nastro d’Argento nel 1991 e nel 2001 per Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek. Ha ottenuto il David di Donatello come migliore attrice nel 1990 in La Stazione di Sergio Rubini e nel 1999 in Fuori dal mondo di Giuseppe Piccioni.

  • Settore regia televisiva: Giulio Base, regista teatrale e cinematografico, sceneggiatore. Attore protagonista nella fiction televisiva “Valeria Medico Legale”. Regista con Andrea Barzini di Don Matteo 4 per Rai1.

  • Settore regia cinematografica: Pupi Avati, regista, sceneggiatore e produttore. Nominato Cavaliere della Repubblica nel 1996. Ha ricevuto il premio Luchino Visconti alla carriera nel 1995; il Premio De Sica nel 2001. Tra i suoi capolavori: Storia di ragazzi e ragazze (1989) con cui ha ricevuto il David di Donatello per la migliore sceneggiatura; La casa delle finestre che ridono (1976); Il Testimone dello sposo nel 1997 con cui ha ottenuto la nomination al Golden Globe e all’Oscar.

  • Settore giornalismo televisivo: Lamberto Sposini, giornalista televisivo. Dal 1978 al 1991 lavora in RAI, nel 1991 approda a Mediaset. È tra i fondatori del Tg5. Ritorna in Rai come vicedirettore e conduttore del TG1. Attualmente in Mediaset è condirettore del TG5 e responsabile della rubrica Gusto.

  • Settore giornalismo enogastronomico: Paolo Massobrio, giornalista di costume, economia agricola ed enogastronomia. Nominato nel Comitato Ministeriale per la valorizzazione dei prodotti tipici. Fondatore e presidente dell’Associazione “Club di Papillon”.

  • Settore spettacolo: Maria Teresa Ruta, conduttrice televisiva, giornalista, scrittrice. Testimonial per la campagna 2004 dell’Avis (Associazione Volontari Italiani Sangue). Recentemente ha ottenuto la Laurea Honoris Causa in Scienze aziendali con specializzazione in economia e tecnica della comunicazione. Ha pubblicato in suo terzo libro.

  • Settore Industria: Mario Mor
    etti Polegato, fondatore e presidente della Geox, azienda leader nel settore delle calzature confort. Imprenditore dell’anno 2002.

  • Premio speciale alla carriera: Mike Bongiorno.

  • Premio alla memoria: Alberto Sordi.

    di Claris