Febbraio @ HMA, un mese di musica

gennaio 31, 2006 in Spettacoli da Cinzia Modena

Un mese effervescente tutto targato Hiroshima Mon Amour, a Torino. Alcuni nomi: MARLENE KUNTZ, LOU DALFIN, MATTAFIX, NORTHPOLE , La Crus, MOOVA DEPARTEMENT (NINJA AND MAX CASACCI) e tanti altri grandi nomi e sonorità dal mondo.

  • Calendario concerti

    giovedì 2 febbraio

    MARLENE KUNTZ – ore 22.00, ingresso 13 euro

    Quanti cuori si sono infranti sul fragile profilo di Cristiano Godano e soci? Nulla in confronto all’apocalisse di sentimenti scatenati dal concerto “slow” dei Marlene. Un fortunato esperimento che è diventato un tour, che si apre a Torino, di certissimo successo. Il disco, ovviamente è dietro l’angolo.

    www.marlenekuntz.com

    venerdì 3 febbraio

    ULAN BATOR – ore 22.00, ingresso 8 euro

    Parigi 1994: Amaury Cambuzat (Voce,chitarra,piano), Olivier Manchion (Basso) e Frank Lantignak (Batteria), pubblicano il loro primo album “Ulan Bator”, dove fondono una miscela di post-rock dilatato all’ennesima potenza, krautrock e new wave. Importati in Italia da Ferretti e Maroccolo nella straordinaria avventura del Consorzio, ritornano oggi nella line up originale. Il classico concerto da “Io c’ero!”.

    www.ulanbator-archive.com

    sabato 4 febbraio

    LOU DALFIN – ore 22.00 ingresso 8 euro

    Se negli ultimi vent’anni si è cominciato a parlare di Occitania al di fuori di nicchie cultural/social/politiche lo si deve a Lou Dalfin e a Sergio Berardo.

    E’ a partire dai loro concerti che è nato per le generazioni più giovani un nuovo senso identitario, con propria lingua, storia e rappresentazione. Lou Dalfin riesce a trasferire su un piano epico tutte le storie che racconta, dalle più semplici del licenziato della fabbrica o un viaggio in treno a grandi battaglie di popolo. In una parola, Indispensabili.

    www.loudalfin.it

    martedì 7 febbraio

    MATTAFIX – ore 22.00, ingresso 12 euro

    Quando un singolo/video (d’esordio assoluto) come “Big City Life” diventa il più venduto in almeno 10 nazioni nel nostro vecchio e malato mondo, significa che sono scattati dei meccanismi di sintonia quasi assoluta. Genere? Urban soul. Chi li ha visti al festival Transmusicales di Rennes il mese scorso è rimasto folgorato da una dimensione live che è già grande. Buon concerto.

    www.mattafix.com

    giovedì 9 febbraio

    NORTHPOLE – ore 22.00 ingresso gratuito

    C’è voluta un’etichetta di casa nostra, L’amico immaginario, per fermare in disco l’arte dei Northpole. Solo una domanda: Ma perchè non l’hanno fatto prima? Ci sono gli Smiths nell’aria, ma anche tante altre cose tra cui l’inevitabile (e spesso non progettato) destino dei grandi dischi di riuscire a cambiare la percezione di quello che ci sta intorno. Gruppo importante.

    www.northpole.it

    venerdì 10 febbraio

    LA CRUS – ore 21.00, ingresso 8 euro

    Strana storia quella dei La Crus, che proseguono la loro carriera in direzione ostinata e contraria. Dopo le sirene dei teatri “Joe dei La Crus”, torna sui palchi che conosce da tanti anni. Lo fa con un nuovo album, belle canzoni accompagnate dai relativi video. Un esperimento riuscito, coraggioso, che anticipa molti gruppi che lo seguiranno.

    www.lacrus.com

    sabato 11 febbraio

    MOOVA DEPARTEMENT (NINJA AND MAX CASACCI) – ore 22.00, ingresso gratuito

    Ninja, implacabile macchina ritmica dei Subsonica, è diventato uno strano oggetto di culto. Apparentemente a Ph zero durante i concerti in cui è semplicemente perfetto, riesce a trasmettere l’idea di poter dominare qualsiasi situazione imprevista. Arrivasse anche Godzilla per distruggere il palco del concerto, sarebbe solo sfiorato dai suoi piedoni del e continuerebbe a suonare. Il mostro sarebbe poi ipnotizzato e abbattuto dal producer Max Casacci con abile mossa. Il loro djset è un po’ tutto questo. Un incrocio di scienza, zen e arte della guerra.

    www.subsonica.it

    venerdì 17 febbraio

    ARDECORE – ore 22.00 ingresso 8 euro

    Ardecore è lo straordinario progetto nato da un´idea del cantautore folk blues Giampaolo Felici insieme alla band Zu e al cantante chitarrista Geoff Farina, leader dei Karate. Stornelli romani che suonano strani e giusti giusti per un fim di Wenders.

    musica.ilmanifesto.it/ novita/ifr_novita.asp?codiceCD=330

    sabato 18 febbraio

    FRATELLI SBERLICCHIO – ore 22.00, ingresso 5.00 euro

    Oltre la galassia del pop, andando a velocità warp si incontra il pianeta Sberlicchio. Un mondo parallelo al nostro, con gli stessi personaggi, ma più sballati e un po’ fuori posto. Come se nei fumetti di Walt Disney ci fossero solo Pippo e Paperoga. O al posto di Madonna nel video di Hung Up ballasse Platinette.

    www.fratrellisberlicchio.it

    lunedì 20 febbraio

    ARAB STRAP – ore 22.00, ingresso 15 euro

    La formazione guidata da Aidan Moffat e Malcolm Middleton presenta’ dal vivo il mondo sonoro dell’ultimo album ‘The Last Romance’. Dalla Scozia con amore.

    www.arabstrap.co.uk

  • Hiroshima Mon Amour

    via Bossoli 83 – Torino

    www.hiroshimamonamour.org

    di Cinzia Modena