Europei: un banco di prova per il TOROC

gennaio 16, 2005 in Sport da Redazione

A 392 giorni dalla Cerimonia di Apertura dei Giochi, il TOROC è pronto per testare la propria organizzazione, i servizi e la struttura del Palavela. In occasione dei Campionati Europei di short track e di pattinaggio di figura saranno coinvolte tutte le funzioni del TOROC, che gestiranno direttamente le attività di cui dovranno poi farsi carico nel periodo dei Giochi. Si tratta di circa 1.000 persone, tra personale del TOROC, “contractors” (addetti di aziende fornitrici) e volontari: sarà questa, infatti, la prima occasione in cui le persone che hanno aderito al programma Noi2006 potranno essere protagoniste.

ACCREDITI

Sono attivi due centri di accredito. Uno per i media presso il Palavela e uno al Lingotto per le categorie che rientreranno, durante i Giochi, nella Famiglia Olimpica (atleti, staff, volontari, ospiti, federazioni, sponsor). Gli accrediti gestiti al Lingotto si riferiscono ai due campionati Europei del Palavela e alle gare di Coppa del mondo di fondo che si svolgeranno a Pragelato il 22-23 e il 26-28 (fondo per atleti disabili). Da metà dicembre al 30 gennaio il centro accrediti del Lingotto gestirà per i tre eventi circa 6.000 accrediti. Durante i campionati Europei di Figure Skating verrà aperto anche un centro accrediti dedicato agli atleti presso l’Hotel Star Majestic. Sempre al Lingotto vengono distribuite le divise per i volontari e lo staff: da metà dicembre al 30 gennaio saranno assegnate circa 2000 divise.

ANTIDOPING

Saranno più di 200 i controlli realizzati sugli atleti da una trentina di medici dello sport professionisti. Oltre ai medici prelevatori, i cosiddetti doping control officer, saranno 150 i volontari che si occuperanno di scortare gli atleti dal campo di gara ai centri per i prelievi. Le analisi, invece, verranno effettuate nei laboratori romani dell’Acquacetosa. “Il nuovo centro anti-doping di Orbassano diventerà operativo per il TOROC dalla metà del 2005, in vista delle Olimpiadi del 2006.

PROGRAMMA SCUOLE

Nell’ambito del progetto di Educazione Olimpica (progetto che prevede iniziative per diffondere fra le scuole i valori olimpici di amicizia, pace e solidarietà e promuovere le discipline olimpiche di Torino 2006), il TOROC consentirà a quasi 20.000 studenti di tutto il Piemonte appartenenti a scuole di ogni ordine e grado di assistere agli Europei di short track e di pattinaggio di figura. Per lo short track sono attese 200 scuole per oltre 5500 studenti, mentre per il pattinaggio di figura, sempre 200 scuole con 13.400 studenti.

RISTORAZIONE

Il TOROC ha pianificato e organizzato la gestione delle sale di ristorazione (lounge) e dei bar del Palavela affidandone il servizio a un caterer esterno. Nelle 7 lounge dedicate al Comitato Organizzatore Torino Ice, all’ISU, agli atleti, ai media, agli sponsor, ai volontari e allo staff sono previste durante i 9 giorni di gara degli Europei di Short Track e Figure Skating circa 18.000 presenze. I pasti sono gratuiti tranne che per i media e per gli spettatori che potranno usufruire del servizio di 6 bar.

SERVIZI ALLA STAMPA

All’interno del Palavela è stata allestita una sala stampa con 230 postazioni di lavoro, predisposte con attacchi per computer e linee telefoniche e un’area dedicata ai fotografi. Libero accesso a computer con accesso a internet e punti informativi su PC con notizie sugli atleti in gara, risultati, classifiche. Fotocopiatrici e fax a disposizione e possibilità di avere degli armadietti.

SICUREZZA

Durante i due appuntamenti degli Europei al Palavela, verrà messa alla prova anche l’attività “Sicurezza ai siti”, di concerto e in totale sintonia con le Forze dell’Ordine. In particolare verrà collaudato il sistema video anti-intrusione e il controllo dei flussi in entrata di persone e merci.

SPORT

È fondamentale per il TOROC collaudare le attrezzature e l’organizzazione del campo di gara, la qualità del ghiaccio e la sicurezza per gli atleti. Durante gli Europei di short track saranno 12 i volontari a bordo campo, 6 all’interno per la sistemazione della pista tra le diverse batterie. Sono tre, invece, le persone specializzate nella preparazione e manutenzione del ghiaccio: monitorandone la temperatura, levigandolo con appostiti macchinari devono assicurare le migliori condizioni per lo svolgimento delle gare.

SPORT PRODUCTION

Durante gli Europei di short track e pattinaggio di figura verranno provate diverse forme di intrattenimento musicale durante le pause di gara e gli intervalli, proiezioni sul ghiaccio, la grafica sui maxischermi e il lavoro degli speakers, che annunceranno gli atleti, i punteggi, le classifiche in italiano e in inglese. Questa sera, per la cerimonia inaugurale dello short track, alle 19.30, si esibirà sui pattini la campionessa di ginnastica artistica professionisti Debbie Park.

TECNOLOGIE

Durante gli Europei, la direzione Tecnologie del TOROC potrà mettere alla prova sistema di televisione via cavo, risultati, Information technology, trasmissione dati, sistema radio e telecomunicazioni. Per quanto riguarda i risultati il TOROC testerà un suo sistema che si affianca a quello che verrà ufficialmente utilizzato durante le gare e che è gestito da una società esterna. Verranno utilizzate 100 televisioni, 200 telefoni fissi, 180 radio ricetrasmittenti, 140 computer, 70 stampanti, 20 fax e 12 server che gestiranno tutti i flussi di dati degli Europei, oltre alle stazioni di monitoraggio e controllo che hanno sede nel Main Technology Centre (MTC) presso gli uffici TOROC di via Bologna.

TICKETING

Il TOROC ha collaudato anche la rete di vendita dei tagliandi, soprattutto per quanto riguarda la gestione dei botteghini sul territorio regionale. Per molte gare sia dello short track che del pattinaggio di figura è stato registrato il tutto esaurito. Sarà possibile quindi mettere alla prova la gestione dei servizi agli spettatori (flussi, controlli per la sicurezza) del Palavela nel pieno della sua capienza che è di 8.200 posti.

TRASPORTI

Il TOROC prova il servizio trasporti per gli atleti, i media e gli appartenenti alle federazioni. Due ore prima e dopo le gare, con una frequenza di 30 minuti, sono assicurati i collegamenti tra gli alberghi degli atleti e il campo di gara (durante gli Europei di pattinaggio di figura sarà assicurato anche il collegamento con il sito di allenamento al Tazzoli). La flotta, composta per i due eventi da 18 auto, 8 minibus da nove posti e 11autobus, sarà gestita, oltre che dal personale TOROC, da 56 volontari e da autisti professionisti. Il TOROC gestisce anche l’arrivo e la partenza degli atleti e dei membri ISU.

VOLONTARI

Sono circa 700 i volontari impegnati al Palavela (su un totale di 3.500 che da dicembre 2004 a marzo 2005 saranno impegnati in tutti gli sport events compresi quelli in montagna). Questi volontari hanno seguito tre fasi di formazione: una di base, una specifica sulla propria mansione e una sulla conoscenza del sito di gara. Uomini e donne presentati quasi nella stessa percentuale, con una lieve maggioranza di uomini, mentre la fascia di età più rappresentata è quella che va oltre i 55 anni.

Tra le mansioni che i volontari sono chiamati a svolgere ricordiamo il controllo accessi, trasporti, servizi agli spettatori, accrediti, distribuzione radio, servizi medici e sicurezza. A un anno dall’apertura delle iscrizioni al programma Noi2006 sono 26.500 le domande presentate al TOROC.

di redazione