Decide Rosina per il Toro

maggio 13, 2006 in Sport da Giovanni Rolle

TORINO – Il Toro batte il Rimini grazie a un gol di Rosina nel primo tempo e resta a meno due da Catania a 180 minuti dal termine del campionato.

Sugli spalti della curva Maratone prevedibile ridda di striscioni in riferimento alle note vicende a carattere giudiziario che vedono coinvolta l’altra compagine cittadina. Al 21’ il Toro perde Muzzi, che abbandona il campo claudicate, al suo posto entra Abbruscato. E’ un inizio veemente quello del Toro, che dopo aver corso un pericolo su un tiro di Moscardelli – il giocatore riminese conclude da buona posizione senza tuttavia trovare lo specchio della porta – preme con decisione alla ricerca del gol del vantaggio.

L’iniziale pressione dei granata non riesce però a produrre frutti e la retroguardia granata corre un nuovo pericolo su una conclusione di Valiani, neutralizzata dall’intervento di Taibi. Ma la carica del Toro non si ferma e alla mezz’ora arriva il vantaggio granata. A realizzarlo è Rosina, che corre a festeggiare sotto la Maratona togliendosi la maglia: un gesto che costa l’ammonizione al centrocampista dell’Under 21.

Il Rimini potrebbe pareggiare se non fosse per un provvidenziale intervento di Brevi, che salva letteralmente la porta granata su un tiro di Baccin a Taibi battuto. Sull’altro fronte Abbruscato sciupa un rimpallo favorevole mandando la palla a lato della porta difesa da Dei.

Anche la ripresa incomincia con il Toro all’attacco e Rosina calcia sull’esterno della rete subito dopo la ripresa del gioco. La curva granata rimane per un attimo con i fiato sospeso quando Taibi azzarda un’uscita alta su Moscardelli per poi tirare un respiro di sollievo quando il portiere siciliano si salva, neutralizzando la conclusione del giocatore biancorosso. Applausi da parte della Maratona quando nelle file del Rimini esce l’ex granata Peccarisi, al posto del quale subentra Digao.

Nel secondo tempo il ritmo è più basso rispetto alla prima frazione e il Toro riesce a portare a casa altri tre punti che consentono ai granata di mantenere inalterato il distacco dal Catania mentre aumenta il vantaggio sulle concorrenti per il terzo posto.

  • TORINO-RIMINI 1-0

    TORINO (4-4-2): Taibi 6; Nicola 6, Melara 6, Brevi 6.5, Balestri 6.5; Lazetic 6 (31’ st Martinelli sv), Gallo 6, Ardito 6, Rosina 7 (40’ st Ferrarese sv); Stellone 6, Muzzi sv (21’ pt Abbruscato 6).

    All. De Biasi 6.5.

    In panchina: Fontana, Edusei, Doudou, Vryzas.

    RIMINI (4-4-2): Dei 6; Mastronicola 6, Peccarisi 6 (7’ st Digao 6), Porchia 6, Manfredini 6.5; Baccin 6 (25’ st Rabito sv), Di Giulio 6.5, Tasso 6, Valiani 6.5 (34’ st Motta sv); Moscardelli 6.5, Ricchiuti 6.

    All.Acori 6.

    In panchina: Pugliesi, Bravo, Caracciolo, Di Fiordo.

    ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno 6.5.

    RETI: 29’ pt Rosina.

    NOTE: Ammoniti Rosina, Balestri, Stellone; Porchia.

    di Giovanni Rolle