Batman, the begins

luglio 11, 2005 in Cinema da Barbara Novarese

Titolo: Batman Begins
Regia: Christopher Nolan
Con: Christian Bale, Michael Caine, Liam Neeson, Morgan Freeman, Gary Oldman, Ken Watanabe, Katie Holmes, Cillian Murphy, Tom Wilkinson, Rutger Hauer
Girato: USA, 2005

batman beginsRitorna sul grande schermo l’immortale Batman, per raccontarci come Bruce Wayne, il miliardario più famoso di Gotham City, si trasforma nell’eroe con le ali da pipistrello.

L’eterna lotta tra il bene ed il male ricerca il suo momento di gloria attraverso il profilo psicologico di un Batman alle prime armi: bello ma impacciato, agile ma distratto dall’amore, di solidi principi ma solleticato dal desiderio di vendetta.

Il vero Batman, quello ideato da Bill Finger e Bob Kane nel 1939, contrariamente a quest’ultimo, si costruisce attrezzature e macchinari sofisticatissimi senza la collaborazione di nessuno. Possiede alte doti di scienziato che, in questa versione “new age”, vengono sostituite dall’ex dipendente di suo padre, interpretato dal grande Michael Caine. Uno scambio di qualità, che ravviva con stile l’aspetto recitativo.

Anche il suo pregresso “con i pipistrelli” è stato rivisitato ma, giacché di fantasia si parla, non s’incorre nel pericolo di dare informazioni false e tendenziose.

Il cast rappresenta il punto di forza per attirare nelle sale cinematografiche un pubblico abbastanza vario. Purtroppo i pregi si alternano ai difetti! Aleggia, infatti, una sottile delusione poiché, accanto a Batman, tutti aspettavano la solita bambola sexy, sdolcinata, tutta curve…Forse, per qualcuno, Katie Holmes appare così ma, per la maggior parte, resterà sempre l’innocente ragazzina di Doson’s Creek.

Fanno eccezione alcune scene un po’ confuse, poi tutto il resto è spensierato, poco impegnativo… come ci si aspetta da un fumetto!

I preliminari si rivelano troppo lunghi per il bambino che cerca solo l’avventura, mentre l’improbabile inseguimento è soporifero per un adulto.

“Batman The begins” si presenta come un esperimento riuscito per metà: una specie di versione alternativa della storia che ogni quattro anni viene riproposta (quando le menti non partoriscono argomenti nuovi)… chissà: forse nella prossima, Batman diventerà papà.

di Barbara Novarese