Yo Yo Mundi alla guerra di Troia

dicembre 13, 2005 in Spettacoli da Cinzia Modena

La caduta di Troia (1911) di Giovanni Pastrone e Luigi Romano Borgnetto, recentemente restaurato, e primo kolossal del cinema muto italiano, viene proiettato con l´accompagnamento musicale dal vivo degli Yo Yo Mundi ed altri ospiti d’eccezione.

TroiaDopo il grande successo riscosso nell´ambito della quarta edizione di Ring! Festival della Critica Cinematografica (Alessandria 20-22 ottobre 2005), giunge finalmente a Torino lo spettacolo co-prodotto da Museo Nazionale del Cinema e Teatro Comunale di Alessandria. La caduta di Troia (1911) di Giovanni Pastrone e Luigi Romano Borgnetto, recentemente restaurato da Museo Nazionale del Cinema, Cineteca del Comune di Bologna e Cineteca del Friuli presso il laboratorio L´Immagine Ritrovata, primo kolossal del cinema muto italiano, viene proiettato con l´accompagnamento musicale dal vivo degli Yo Yo Mundi con la partecipazione di Mario Arcari (già con Fabrizio De Andrè e Ivano Fossati) ai fiati, Diego Pangolino alle percussioni e Luca Olivieri alle tastiere e programmazioni. Lo spettacolo, che si regge su una partitura musicale composta appositamente dalla band di Acqui Terme, è circondato (prima e dopo la proiezione del film) da una straordinaria serie di letture da Omero, Euripide, Saffo, Clarke e Baricco interpretate degli attori Franco Branciaroli e Federica Castellini.

Le musiche degli Yo Yo Mundi (Paolo Enrico Archetti Maestri chitarre, voce solista Andrea Cavalieri stick e basso elettrico Eugenio Merico batteria e percussioni Fabio Martino fisarmonica e tastiere Fabrizio Barale chitarre), si intrecciano ora al canto, ora alla storia, sottolineandone i momenti più intensi con repentini chiaroscuri e pennellate rumoristiche, ma è soprattutto nelle scene di guerra – dai duelli e fino all’incendio della città -, che i colori e ritmi della musica abbandonano la descrizione e di scatenano in tutta l’energia e la pressione sonora caratteristiche del gruppo.

  • Il film e l’autore

    Negli anni Dieci, l´astigiano Giovanni Pastrone, destinato a diventare famoso come regista di Cabiria, si inventa lo spettacolo cinematografico La caduta di Troia, girato nel 1911, è il suo primo capolavoro colossale.

    Momento magico: Elena e Paride trasportati a Troia su una conchigliona volante con contorno di amorini. Momento epico: il cavallone panciuto davanti alle mura di Ilio. Momento padano: lo sbarco dei greci su una spiaggia con erbetta e pioppi.

    La serata avrà luogo mercoledì 14 dicembre alle ore 21.00 in Sala Uno Cinema Massimo a Torino.

    Ingresso: intero € 6,50, ridotto € 4,50, anziani e universitari € 3,00.

    Scheda spettacolo:

    Yo Yo Mundi alla guerra di Troia

    Spettacolo di lettura scenica a due voci e sonorizzazione del film:

    La Caduta di Troia di Giovanni Pastrone e Luigi Romano Borgnetto, 1911, 33´.

    Con musiche originali composte ed eseguite dal vivo dal gruppo Yo Yo Mundi

    Realizzazione artistica di Paolo Enrico Archetti Maestri

    Con la partecipazione ai fiati di Mario Arcari e con Diego Pangolino alle percussioni e Luca Olivieri alle tastiere.

    Voci narranti di Franco Branciaroli e Federica Castellini

    Voce fuori campo di Laura Bombonato

    Immagine e logo di Ivano Ant Antonazzo.

    testi e frammenti di: Euripide, Omero, Saffo, Clarke.

    Una coproduzione Ring! – Museo Nazionale del Cinema

    di Cinzia Modena