W l’arena!

gennaio 6, 2002 in 006 da Claris

31022Torino e la cultura, Torino e i giovani, Torino centro d’aggregazione: tutte ffermazioni sempre più vere.

Da domani, domenica, e per una settimana, la GAM-Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea ospita una straordinaria serie di eventi, performance e varie espressioni creative per i giovanissimi.

Il titolo della manifestazione é significativo delle sue finalità di aggregare i giovani attorno a degli interessi, cuklturali e sociali.

Infatti, gli obiettivi della Gam sono proprio quelli di rendere visibile a tutti il proprio impegno nelle attività educative, ma soprattutto favorire l’incontro dei ragazzi con gli artisti e offrire loro la possibilità di sentirsi protagonisti delle rielaborazioni realizzate nella Sala Didattica.

Vediamo ora come si intende creare un “luogo della cultura” a cui si avvicinino anche i genitori o gli adulti che accompagnano i ragazzi (non dimentichiamo che spesso sono proprio i giovani utenti a incentivare alla visita un pubblico poco abituato alla fruizione dei musei!).

Il progetto nasce dalla volontà di avvicinare i ragazzi all’arte contemporanea e offrire spazi significativi per la creatività in un contesto specifico come la GAM, che negli ultimi tempi è stato arricchito da molte acquisizioni, tra cui “Anni luce”, grande e raffinata arena pensata per il giardino del museo da Giulio Paolini. L’artista ha ideato questa struttura, che valorizza lo spazio esterno, proprio per proporre al pubblico un’opera su cui sostare, rispetto alla quale il coinvolgimento può essere non solo visivo, ma di più ampia fruizione. Infatti per apprezzare appieno il progetto di Paolini bisogna percorrere il bellissimo pavimento costruito con intarsi di marmi e pietre pregiate che riproduce la stanza di un museo vista dall’alto, sostare sulle sue comode gradinate, usare lo spazio, ad esempio, come palcoscenico per esprimersi artisticamente in vari modi.

L’obiettivo è quello di far scoprire le nuove acquisizioni del museo e la variegata possibilità d’interazione con l’opera d’arte che gli artisti contemporanei ci propongono rendendo l’arte coinvolgente e provocatoria. In particolare la Sezione didattica lavora nella prospettiva di abituare i ragazzi a concepire il museo come un luogo della cultura interessante da scoprire e da frequentare abitualmente con amici e parenti.

L’iniziativa inaugura l’estate al museo e conclude l’intenso programma di attività didattiche di avvicinamento alle mostre e alle collezioni svolto nell’anno scolastico 2001/02 a Torino e nella sede decentrata di Ciriè.

Eventi della settimana

  • Domenica 2 giugno ore 15.00 – 19.00

    Giornata dedicata ai Ragazzi del 2006: i ragazzi del 2006 accoglieranno i visitatori nell’atrio e illustreranno loro alcune opere sia nelle collezioni dell’Ottocento al secondo piano sia nelle collezioni del Novecento al primo piano.

    Contemporaneamente altri ragazzi potranno esibirsi nell’arena Paolini.

  • Martedì 4 giugno ore 15.00 – 19.00

    Giornata dedicata all’incontro con l’Artista: Paolo Grassino, giovane artista torinese e protagonista con il suo video del progetto didattico Safi il camaleonte, incontrerà nell’arena Paolini i numerosissimi bambini che hanno partecipato all’attività realizzata dalla Sezione didattica.

  • Mercoledì 5 giugno ore 10.00 – 19.00

    Giornata dedicata alla valorizzazione dei Beni ambientali: inaugurazione dell’esposizione degli elaborati realizzati dalle classi scolastiche che hanno partecipato alla proposta didattica ” Interpretare i luoghi” . I ragazzi possono tornare al museo con amici e parenti (ingresso libero) per presentare il museo, le opere che hanno scoperto e ciò che hanno prodotto nella Sala Didattica della GAM.

  • Venerdì 7 giugno ore 14.00 – 19.00

    Giornata dedicata alla multiculturalità e al rapporto tra lingua e linguaggi, ovvero alle classi che hanno partecipato ai progetti che favoriscono l’apprendimento di una lingua straniera attraverso l’arte. I ragazzi che hanno partecipato al progetto dedicato alla lingua inglese proporranno un piccolo spettacolo di animazione dei personaggi del Circo e dei Mobiles come rielaborazione della ricerca di Calder.

    Il progetto, a cura di Flavia Barbaro, responsabile Sezione Didattica GAM, vuole quindi favorire attraverso eventi creativi e divertenti la scoperta dell’arte moderna e contemporanea.

    Per informazioni

    Flavia Barbaro, tel. 011.442.9544 – fax 011.442.9503

    Via Magenta 31 – Torino

    di Claris