Vino a Palazzo

gennaio 11, 2002 in Enogastronomia da Claris

Ultime settimane per la mostra di grande successo sull’Espressionismo a Palazzo Bricherasio e, in attesa di Zenobia, regina di Palmira, i visitatori sono richiamati da una gradevole iniziativa: tre serate dedicate al vino ed alla cultura del territorio.

I piacevoli convivi sono organizzati da GoWine con lo scopo di intrattenere il visitatore, dopo il percorso espositivo fra le sale dedicate all’arte, in una piacevole degustazione.

E’ un’integrazione importante quella tra cultura dell’arte e cultura enogastronomia; tralasciando i convivi inaugurali, sempre più istituzioni mussali forniscono un’offerta completa al visitatore proponendo spazio bar, ristoranti, caffetteria, per permettere di vivere il museo come luogo di aggregazione a 360°. A maggior ragione col vino, di qualità ovviamente, si vuole dare una connotazione di calore, di community, per dirla come attualmente è molto alla moda…

E non dimentichiamo la piacevolezza dei golosi nettari proposti. Dopo la serata di apertura tra Natale e Capodanno che ha avuto come protagonisti i vini dolci del Piemonte (dal Moscato d’Asti alla Malvasia di Castelnuovo Don Bosco, dal Brachetto al Passito di Caluso), questa sera l’appuntamento è col prestigioso Barolo di La Morra, con la presentazione di alcuni crù di questo territorio.

Prossimo ed ultimo appuntamento, quasi un brindisi di chiusura della mostra, il 25 gennaio con ospiti i produttori di Pantelleria che promuoveranno il Moscato Passito, oltre ai profumi ed ai sapori della loro splendida isola.

Ogni degustazione si svolge dalle ore 18.00 fino alle 22.30 e, in ogni serata, alle ore 21.00, si tiene una breve conferenza di presentazione.

Appuntamento a Palazzo Bricherasio col vino d’autore

Venerdì 11 gennaio: Barolo di La Morra (presentazione crù del territorio)

Venerdì 25 gennaio: Moscato Passito di Pantelleria

Orario: 18.00 – 22.30 (ore 21.00: conferenza di presentazione)

di Claris