Valli del Tartufo Nero

luglio 3, 2003 in Enogastronomia da Stefano Mola

35173

Il tartufo bianco fa ombra al tartufo nero? A parte il gioco cromatico e la facile ricerca della contrapposizione alla o-di-qua-o-di-là, l´Associazione Nostre Valli e la Comunità Collinare Val Rilate, con il patrocinio della Regione Piemonte, il contributo e la collaborazione della Provincia di Asti e del G.A.L. Basso Monferrato Astigiano, organizzano la prima edizione di Valli del Tartufo Nero.

La Val Rilate, tra i luoghi d’eccellenza per il tartufo bianco, cede per tre giorni, dal 4 al 6 Luglio, lo spazio a quello nero, del resto anch’esso ingrediente privilegiato della cucina internazionale. Una manifestazione che vuole valorizzare gli aspetti culturali e le possibilità di sviluppo economico che il tartufo nero piemontese può rappresentare. Un’occasione per promuovere la tradizione gastronomica artigiana, grazie alle cene del venerdì e del sabato, e ai dieci menu a base di tartufo nero proposti da altrettanti ristoratori della zona. Non mancherà una mostra mercato a Villa San Secondo, cui parteciperanno una serie di trifolao piemontesi e alcune aziende che trasformano e lavorano questo prodotto.

La Regione Piemonte organizza poi sabato mattina il convegno (ore 11) “Il tartufo nero. Un mercato in evoluzione”, presso il castello di Cortanze, dove sarà esposta per tutta la manifestazione la mostra “Eugenio Guglielminetti: la collezione della Provincia di Asti. Ferri, bronzi e disegni” curata dall’ente provinciale.

Poiché per mangiare bene occorre anche bere bene, sarà possibile visitare le cantine della Tenuta Castello di Razzano ad Alfiano Natta e L’Columbè di Corsione. Ma ecco il programma completo della manifestazione:

Venerdì 4 luglio

serata su prenotazione al Castello di Cortanze (338/105.97.99)

  • Ore 19.00: Inaugurazione della Mostra “Eugenio Guglielminetti: la collezione della Provincia di Asti”. A cura della Provincia di Asti.

  • Ore 20.00: Concerto del Quartetto Gardel (musiche di Mozart, Strauss jr., Albéniz, Gershwin, Anderson).

  • Ore 21.00: Cena di gala a base di tartufo nero

    Sabato 5 luglio

  • Ore 10.00 – 19.30 Visite al castello di Piea, alle pievi romaniche di San Nazario (Montechiaro) e San Secondo (Cortazzone), alle cantine Betta (Corsione) e alla Tenuta Castello di Razzano (Alfiano Natta)

  • Ore 11.00: Castello di Cortanze: Convegno “Il tartufo nero. Un mercato in evoluzione”. A cura della Regione Piemonte.

  • Ore 21.00: Parco Borsarelli Castello di Settime: “Festa del tartufo estivo” – Cena a base di tartufo nero aperta al pubblico. A cura della Pro Loco (per prenotazioni tel. 0141/20.91.24).

    Domenica 6 luglio

  • Ore 10.00-19.00: centro storico di Villa S.Secondo – mostra mercato con degustazione di tartufo nero e prodotti tipici.

  • Ore 18.00: Castello di Piea – Assegnazione del Premio “Giovanni Pastrone” I edizione –

    Vincitore della I edizione: Eugenio Guglielminetti. A seguire: Concerto “Le Follie del Barocco”, a cura dell’Accademia del Ricercare. Musiche di Corelli, Falconiero, Schickardt, Castello, Vivaldi.

    Per informazioni e prenotazioni sui menu proposti dai ristoratori telefonare allo 0141/69.09.50.

    di Stefano Mola