Universo salute

agosto 28, 2005 in Medley da Redazione

cicerone

  • ANTE OMNIA NORIT QUISQUE NATURMA SUI CORPORIS

    (Celso)

    Prima di tutto ognuno deve conoscere le esigenze del proprio corpo

  • BUONA VALETUDO IUCUNDIOR EST IIS QUI E GRAVI MORBO RECREATI SUNT QUAM QUI NUMQUAM AEGRO CORPORE FUERUNT

    (Cicerone)

    La buona salute è più cara a coloro che son guariti da grave malattia che non a quanti non sono stati mai malati.

  • BONAE VALETUDINIS QUASI QUAEDAM MATER EST FRUGALITAS

    (Valerio Massimo)

    La frugalità è madre della buona salute

  • CURA UT VALEAS

    (Cicerone)

    Cerca di stare in buona salute

  • CURAM NOBIS NOSTRI NATURA MANDAVIT SED HUIC UBI NIMIUM INDULSERIS VITIUM EST

    (Seneca)

    La natura ci ordina di avre cura di noi stessi ma se esageriamo, cadremo nel vizio

  • DIFFICILE EST TACERE CUM DOLEAS

    (Cicerone)

    E’ difficile tacere quando provi dolore

  • DOLOR IPSE DISERTUM FECERAT

    (Ovidio)

    Il dolore rende eloquenti

  • DOLOREM NULLUM LONGUM ESSE QUI MAGNUS EST

    (Seneca)

    Nessun grande dolore è durevole

  • ESSE OPORTET UT VIVAS NON VIVERE UT EDAS

    (Cornifico)

    Si deve mangiare per vivere, non vivere per mangiare

  • FAC SAPIAS ET SANUS ERIS

    (Massima popolare)

    Cerca di sapere, e sarai sano

  • INTER PRANDENDUM SIT SAEPE PARUMQUE E BIBENDUM

    (Massima della Scuola Salernitana)

    Pranzanzdo si deve bere spesso e poco

  • Is bonus est medicus sua qui sibi vulnera curat

    (Massima popolare)

    E’ buo medico che cura da sé le proprie ferite

  • LEVIS EST DOLOR QUI CAPERE CONSILIUM POTEST

    (Seneca)

    Lieve è il dolore che consente di prendere una decisione

  • LEVIUS LAEDIT QUICQUID PRAEVIDIMUS ANTE

    (Catone)

    Il male che siamo riusciti a prevedere ferisce meno

  • MEDICE CURA TE IPSUM

    (Luca)

    Medico, cura te stesso

  • MENS SANA IN CORPORE SANO

    (Giovenale)

    Cerca di avere la mente sans in un corpo sano

  • MINIMA DE MALIS

    (Fedro)

    Fra i mali, scegli il minore

  • NEC SPE NEC METU

    (Massima della medicina antica)

    Non si cura con la sola speranza, né con il timore

  • NIHIL MAGIS AEGRIS PRODEST QUAM AB EO CURARI A QUO VOLUNT

    (Seneca)

    Nulla giova di più ai malati che l’essere curati dai medici che ssi stessi hanno scelto

  • POST PRANDIUM STABIS POST COENAM AMBULABIS

    (Massima della Scuola Salernitana)

    Dopo il pranzo riposerai, dopo la cena passeggerai

  • PRIMA DIGESTIO FIT IN ORE

    (Massima della Scuola Salernitana)

    La prima digestione si fa nella bocca (Occorre masticare bene il cibo, prima d’ingerirlo)

  • SEX HORIS DORMIRE SAT EST IUVENIQUE SENIQUE SEPTEM VIX PIGRO NULLI CONCEDIMUS OCTO

    (Massima della Scuola Salernitana)

    Dormire sei ore è sufficiente sia al giovane che al vecchio sette possiamo concederle al pigro; ma otto, a nessuno

  • SI FIORE VIS SANUS, ABLUE SAEPE MANUS

    (Massina della Scuola Salernitana)

    Se volete essere sani, lavatevi spesso le mani

  • UT SIS NOCTE LEVIS SIT TIBI CENA BREVIS

    (Massima della Scuola Salernitana)

    Perché la notte ti stia leggera, mangia poco

    di redazione cidimu