Una passeggiata tra i 10 giardini più belli d’Italia

maggio 27, 2009 in Viaggi e Turismo da Redazione

Parco   belloI dieci giardini ci accompagnano in uno splendido viaggio che attraversa l’intera penisola all’insegna della bellezza: dieci gioielli da non perdere.

La Liguria è rappresentata quest’anno da Villa Durazzo Pallavicini a Pegli e dal suo meraviglioso parco, una delle più alte espressioni di giardino romantico ottocentesco, con sentieri lungo i quali sono presenti architetture neoclassiche, neogotiche e cinesizzanti.

Dopo la vittoria della scorsa edizione da parte della splendida Villa Pisani a Stra, il Veneto è rappresentato quest’anno dall’incantevole Giardino Giusti a Verona con aiuole, statue, scalinate e grotte artificiali.

La Toscana è presente con due giardini di particolare bellezza ed eleganza: il Giardino Bardini di Firenze, con la sua grande scalinata barocca contornata da terrazzamenti di piante officinali e ornamentali, che conduce allo splendido belvedere sulla città di Firenze; altro belvedere sulla città sono i meravigliosi giardini “all’italiana” di Villa Gamberaia a Settignano: il visitatore può contemplare il paesaggio circostante sentendosi immerso nel cuore della Toscana.

Anche il Lazio è ben presente con tre splendidi giardini. Il primo, Villa Lante a Bagnaia, è una delle maggiori realizzazioni del Cinquecento, con fontane, giochi d’acqua, una zona destinata a parco e uno splendido giardino formale.

Anche il Castello di Vignanello ha un elegantissimo “parterre” che ha conservato intatta la sua struttura seicentesca: uno spazio rettangolare segnato da viali ortogonali e suddiviso in dodici riquadri con bordure di bosso, alloro e lauroceraso.

Meno rigore e un impianto meno formale caratterizza il Parco di Ninfa, con sentieri sinuosi tra pietre e acque, scorci e vedute, nel massimo rispetto degli equilibri dell’ecosistema; tutto sapientemente curato in nome dell’armonia della vegetazione.

In Campania è possibile imbattersi in due gioielli di inestimabile bellezza: il giardino della Reggia di Caserta, proclamata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, con il suo grandioso asse d’acqua costituito da cascate, fontane e vasche, nel quale oltre al giardino “all’italiana”, è presente anche un giardino “all’inglese” di recente restaurato; Villa San Michele ad Anacapri con il suo rigoglioso giardino dai lunghi viali con e alcuni angoli raccolti destinati alla meditazione.

Il viaggio si conclude in Sicilia con il Giardino della Kolymbetra nella Valle dei Templi. Luogo straordinario per la magnificenza della natura e per la ricchezza dei reperti archeologici, tornato allo splendore grazie al Fondo per l’Ambiente Italiano, a cui è tuttora affidato.

“Il Parco più Bello d’Italia” è un concorso no-profit, dedicato a parchi e giardini, promosso ogni anno da “Briggs & Stratton”, leader mondiale nella produzione di motori per macchine da giardino, che ha da sempre fatto del rispetto e dell’amore per la Natura il cardine della propria filosofia.

“Il Parco più Bello” è organizzato quest’anno con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano), e dell’AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio). Da quest’anno, inoltre, “Il Parco più Bello” è presente anche su Facebook.

Ulteriori informazioni sul concorso e sui dieci “Parchi più Belli d’Italia” sono nel sito www.ilparcopiubello.it.

di Redazione