Un pizzico di NBA a torino per un sogno olimpico

giugno 16, 2016 in Net Journal, Primo Piano, Sport da Alberto Prina

A luglio gli appassionati di basket avranno un appuntamento assolutamente imperdibile a Torino. Dal 4 al 9 luglio al Pala Alpitour, l’Italia si giocherà l’accesso alle Olimpiadi di Rio 2016 in uno del tornei preolimpici di basket che decideranno le ultime 3 squadre a qualificarsi al grande Evento.
Al torneo a cinque cerchi sono già qualificate 9 squadre: il Brasile (nazione ospitante), la Spagna (vincitrice dell’Eurobasket 2015) e la Lituania (finalista), gli Stati Uniti (campioni in carica), la Nigeria, la Cina, l’Argentina, il Venezuela e l’Australia.
A Torino si sfideranno in due gironi l’Italia che è stata inserita nel gruppo B con Tunisia e la temibile Croazia e Grecia, Messico e Iran nel gruppo A: semifinali tra le prime due di ogni girone e finale in partita secca per decretare chi potrà volare a Rio.

L’Italia sarà guidata da coach Messina, fresco di ritorno alla guida della Nazionale, e che potrà raggiungere il team al termine di una straordinaria stagione NBA in cui i suoi San Antonio Spurs sono alla caccia dell’ennesimo titolo.
Il team italiano dovrebbe ritrovare tutte le stelle NBA, oltre a Gigi Datome che sta guidando il Fenerbahce nella Euroleague a risultati sorprendenti, ed è fresco di qualificazione alla Final Four di Berlino, avendo eliminato con un secco 3-0 i campioni uscenti del Real Madrid.
Ma oltre alle nostre punte di diamante, Belinelli, Gallinari e Bargnani, ognuno con qualche acciacco e problema, il torneo non mancherà di portare a Torino un folto gruppo di star che valgono la pena del biglietto.

L’Italia dovrà superare in particolare due ostacoli temibili: nel gironcino la Croazia con giovani talentuosi ed emergenti NBA come Bojan Bogdanovic e Mario Hezonja, e solidi veterani come due giocatori chiave della Olimpia Milano come Krunoslav Simon e Oliver Lafayette
In caso di vittoria, la sfidante in finale sarà verosimilmente la Grecia del “Greek Freak” Giannis Antetokounmpo già da solo un motivo esaltante per seguire il torneo, e varie vecchie volpi del basket europeo, come Ioannis Bourousis, anche lui fresco qualificato alle Final Four con il Vitoria e Vassilis Spanoulis, se come sembra rimanderanno il loro addio alla nazionale, reso ufficiale al termine dell’Europeo del 2015.
“Il sorteggio colpisce l’immaginazione – ha commentato il CT Ettore Messina – perché tutti i tifosi temevano la Francia come squadra spauracchio. E’ venuto fuori un girone equilibrato e con squadre forti. Se saremo preparati e determinati potremo batterle e coronare il sogno di andare alle Olimpiadi”.
Già oltre ventimila biglietti venduti, ci si aspetta il tutto esaurito per sostenere una nazionale che ha una occasione unica di portare alle Olimpiadi uno dei gruppi più talentuosi degli ultimi anni, ma che per sfortune e problemi non è ancora riuscito a raggiungere un successo di prestigio.
Una ultima occasione per questo gruppo, che siamo certi onorerà al meglio questa possibilità, fortemente voluta e sponsorizzata dalla Federazione Italiana e dalla città di Torino, e che saprà divertire ed emozionare i tanti tifosi di basket di Torino.
Questo il calendario delle partite al Pala Alpitour di Torino:
 4 luglio Tunisia-Italia; Grecia-Iran
 5 luglio Italia-Croazia; Iran-Messico
 6 luglio Tunisia-Croazia; Grecia-Messico
 8 luglio Semifinali
 9 luglio Finale

Per informazioni e acquisti dei biglietti il riferimento è TicketOne, oltre al altri circuiti du vendita come VivaTicket e Piemonte Ticket