Un dolce per la vita

maggio 7, 2001 in Attualità da Momy

16822Bambino, armato e disarmato in una foto senza felicità, sfogliato e impaginato

in questa vita sola che non ti guarirà.

Milioni sono i bambini stanchi e soli in una notte di macchine.

Milioni tirano bombe a mano ai loro cuori ma senza piangere

Ragazzini corrono sui muri neri di città

Sanno vendere il silenzio, il male, la loro poca libertà.

Vendono polvere bianca ai nostri anni e alla pietà.

Io non so quale bambino questa sera aprirà ferite e immagini.

Aprirà le porte chiuse di una frontiera in questa terra di uomini.

In questa canzone Paola Turci racconta storie tristi, storie di infanzie violate, di bambini malinconici, nati e cresciuti in luoghi inadatti, costretti a sopravvivere alla brutalità della loro vita quotidiana. Poco si può fare per migliorare la loro situazione, purtroppo, anche se vorremmo fare molto, per tutti coloro che soffrono e non vivono il periodo più “indifeso” della propria vita in quella felicità ed ingenuità sospesa, esclusiva dell’affacciarsi al mondo.

Bambini con prospettive in ombra, col baratro della sofferenza accanto non esistono solo in mondi lontani, presso le famiglie di immigrati, tra le fasce sociali emarginate. Nonostante gli agi apparenti, infatti, anche nell’atmosfera ovattata di belle case, in mezzo a famiglie splendide che li amano e li coccolano, tanti ragazzini sono senza possibilità apparenti di uscire dal dolore, costituito da malattie terribili, e spesso incurabili, che li hanno colpiti.

Per loro si può fare molto, e l’UGI, unione dei genitori italiani contro il tumore dei bambini, quotidianamente offre strutture ed energie per alleviare il dramma dei bambini malati. I volontari che operano presso l’ospedale Regina Margherita sono impegnati in un’opera meritoria tante volte poco conosciuta.

Sabato 12 maggio, per un giorno, tutti noi possiamo offrire un sostegno concreto e contribuire a far rispettare i diritti dei bambini malati e dei loro genitori. L’UGI, infatti, grazie alla preziosa collaborazione dell’istituto professionale Colombatto per i servizi alberghieri, organizza una giornata di festa e solidarietà. “Un dolce per la vita” è una manifestazione a carattere didattico e filantropico, giunta quest’anno alla nona edizione. Gli alunni dell’istituto alberghiero, guidati dai loro insegnanti, preparano squisiti dolci e prodotti tipici, messi in vendita presso l’istituto stesso. Il ricavato della manifestazione viene interamente devoluto all’UGI. E’ un’occasione, quindi, per tutti coloro che non riescono a passare settimanalmente qualche ora accanto ai piccoli malati (l’UGI cerca continuamente volontari!), per portare comunque un piccolo contributo al miglioramento della ricerca e della situazione di vita dei bimbi ammalati.

Il programma è molto vario: otto ore di eventi e festa all’esclusivo scopo di aiutare un’associazione di volontari per l’infanzia. Il programma della giornata, dalle 10.00 alle 18.00, oltre alla vendita per beneficenza dei dolci tipici del Piemonte, tra i quali segnaliamo la panna cotta dello studente, uno zabaione da gustare al bar interno, i brutti e buoni a freddo, i baci di dama, la torta di noci o nocciole e le paste di meliga, prevede l’allestimento di:

un punto musicale gestito dal “Duo francese”,

l’angolo dei giovani giocolieri e fantasisti,

un baby club per i visitatori in erba,

un bar con vendita di bevande calde, fredde e panini,

una gelateria,

una cremeria con vendita di elaborati flambé,

un’esposizione di auto e moto d’epoca del “Piemonte club Veteran car”.

16821Gli allievi del corso di sala offriranno un saggio della loro professionalità all’interno della cremeria, preparando zabaione, crêpes suzettes e frutta flambé, mentre i ragazzi del corso di segreteria si occuperanno delle pubbliche relazioni, svolgendo il servizio di accoglienza ed interessandosi alla scenografia degli spazi espositivi.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Torino, viene realizzata anche grazie al contributo prestato, in vari settori, da altre scuole del Piemonte (l’istituto professionale statale “G. Galilei”, l’istituto professionale “A. Steiner”, l’istituto professionale per l’agricoltura “G. Penna” di Asti e l’istituto tecnico commerciale “Arduino”), unite per un’iniziativa che tutti dobbiamo sostenere!

Pensateci sabato, se siete indecisi sull’oggetto da regalare alla Mamma per la sua festa, un dolce farà felice lei e un bimbo…

Un dolce per la vita

Sabato 12 maggio 2001, dalle 10.00 alle 18.00

Istituto Alberghiero Colombatto

Via Gorizia, 7 – Torino

16823UGI – Unione Genitori Italiani

L’U.G.I., fondata nel 1980 da un gruppo di genitori che aveva vissuto di persona l’esperienza di un figlio malato di tumore, è un’Associazione di volontariato che si occupa dei bambini oncoematologici, degenti o in cura presso l’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino. Il suo scopo primario è quello di fornire aiuti socio-assistenziali ai bimbi colpiti da questo male ed alle loro famiglie, sostenendoli in tutte le loro necessità. Sono famiglie che per lo più vengono da fuori Torino per i vari cicli di terapie, con tutte le problematiche del caso.

Parallelamente l’U.G.I. cerca di supportare, dove possibile, i reparti di Oncologia ed Ematologia del suddetto Ospedale, dove opera con un buon numero di volontari. Inoltre l’U.G.I. istituisce annualmente delle borse di studio per i giovani medici, neolaureati, che si specializzano in pediatria oncologica. Per tutte queste attività l’U.G.I. si finanzia con le offerte dei soci sostenitori (enti e privati), ma soprattutto con i proventi di tante manifestazioni a suo favore.

Dopo aver donato all’Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino l’apparecchiatura per la Risonanza Magnetica Nucleare, per la diagnosi precoce dei tumori, l’associazione si è posta l’obiettivo di allestire e gestire unità abitative per ospitare temporaneamente i genitori dei bambini ricoverati.

UGI c/o Ospedale Infantile Regina Margherita

Piazza Polonia, 94 – Torino

Tel. 011.313.53.11

Fax 011.663.47.06

di Monica Mautino